Paolo Balsamo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Paolo Balsamo (Termini Imerese, 4 marzo 1764Palermo, 1816) è stato un abate, scienziato, economista e storico italiano.

Note biografiche[modifica | modifica wikitesto]

Di formazione ecclesiastica, si interessò maggiormente alle scienze naturali che alla teologia, e fu allievo dell'astronomo Giuseppe Piazzi. Terminati gli studi, dopo un lungo viaggio in Europa tra il 1787 e il 1791 per studiare le più moderne tecniche di coltura, tornò in Sicilia dove divenne titolare della cattedra di Agricoltura alla Reale Accademia degli Studi di Palermo.

Nel 1812 fu uno fra i più importante redattori della Costituzione del Regno indipendente di Sicilia, che fu scritta su modello di quella inglese.

Pensiero economico[modifica | modifica wikitesto]

Entrato in contatto con numerosi circoli illuministi, intese l'agricoltura in senso moderno, come una scienza che, attraverso l'abolizione di alcune norme protezionistiche, avrebbe potuto aumentare la stabilità economica dei proprietari terrieri (che si sarebbero trasformati in imprenditori) e le condizioni di vita dei contadini.

In questo contesto criticò la gabella e le vessazioni subite dai contadini siciliani[1].

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Paolo Balsamo fu un eccellente letterato, e si occupò di storia siciliana, prezioso il libro "Sulla istoria moderna del regno di Sicilia" che narra le vicende del regno isolano dell'ultimo secolo.

  • Memorie economiche e agrarie riguardanti il regno di Sicilia, 1803
  • Memorie inedite di pubblica economia e agricoltura, pubblicato postumo nel 1845
  • Sulla istoria moderna del regno di Sicilia, memorie segrete, pubblicato postumo nel 1848

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN49214403 · LCCN: (ENn87933838 · SBN: IT\ICCU\CFIV\020186 · ISNI: (EN0000 0000 8127 1427 · BNF: (FRcb102991731 (data)