Paola Mattioli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Paola Mattioli (Milano, 24 dicembre 1948) è una fotografa italiana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha studiato filosofia con Enzo Paci e si è laureata con una tesi sul linguaggio fotografico. I temi principali del suo lavoro sono il ritratto, l'interrogazione sul vedere, il linguaggio, la differenza femminile, le grandi e le piccole storie (dall'Africa alla fonderia).[1] Giovane assistente di Ugo Mulas, ha scattato l'ultimo ritratto di Giuseppe Ungaretti, che tuttora figura come copertina del Meridiano Arnoldo Mondadori Editore dedicato al grande poeta. Presto nota come autrice di ritratti che s'impongono per la loro intensità e il loro rigore, Paola Mattioli – intellettuale attenta tanto all'arte e alla letteratura quanto al mondo che ci circonda nella sua concretezza – esplora ambiti teorici e politici che vanno dall'interrogazione sul vedere al linguaggio, dal lavoro operaio ai sedimenti della storia. Senza mai rinunciare a una vena ironica e a quella che nomina come "una sottile distanza", necessaria a una narrazione fotografica che, lungi dall'esaurirsi nel singolo scatto, propone continui rimandi e incroci di significato. Del suo lavoro ha detto: «Ho scelto di stare tra due piani, uno narrativo e uno concettuale, in cui tengo conto del mezzo che uso, che a sua volta non può prescindere dal tema del vedere».[2]

Fotografa prevalentemente con due Hasselblad, di cui una, prestigiosissima, vinta nel 1996 come premio del Kodak European Gold Award per l'Italia.

Ha esposto in numerose mostre personali e collettive. Tra le più rilevanti: Donne allo specchio, 1977; Cellophane, 1979; Ritratti, 1985; Statuine, 1987; Trieste dei manicomi, 1998; Un lavoro a regola d'arte, 2003; Regine d'Africa, 2004; Consiglio di Amministrazione, 2006; Fabbrico 2006[3]; Dalmine 2008[3]; Grandi e piccole. Una riflessione sui formati della fotografia contemporanea, 2010[4].

Opere di Paola Mattioli sono presenti in importanti collezioni in Italia e all'estero. Una sua fotografia appartenente alla serie Statuine figura come copertina della Storia d'Italia. L'immagine fotografica 1945-2000, Einaudi 2004.

Una sua donazione di libri arricchisce la Biblioteca del Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ dalla nota biografica del catalogo Dalmine, Skira 2008.
  2. ^ dal sito della Provincia di Milano Copia archiviata, su provincia.milano.it. URL consultato il 18 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 19 aprile 2010).
  3. ^ tratto dall'intervista Ritratti operai in "Sguardi", [1]
  4. ^ Museo di Fotografia Contemporanea, curatrici Roberta Valtorta e Arianna Bianchi, Copia archiviata, su mufoco.org. URL consultato il 18 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 21 aprile 2011).
  5. ^ Museo di Cinisello: donazione libri [2][collegamento interrotto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Enzo Paci e Paola Mattioli, Ungaretti, Lettere a un fenomenologo, Scheiwiller 1972
  • 26 fotografie di Paola Mattioli in Franca Ghitti, Orme del tempo, Scheiwiller 1974
  • Ci vediamo Mercoledì, gli altri giorni ci immaginiamo, A.A.V.V., Mazzotta 1978
  • La Risiera di San Sabba, in R. Depardon, J. Kahlert e H.Nadolny, P. Mattioli, Rivisitando i lager, Idea Books Edizioni 1987, prefazione di Primo Levi*Luisa Mattioli Peroni, Edizioni Lybra Immagine 1995
  • Donne irritanti, Federico Motta Editore 1995
  • Incantamenti, Galleria Le bureau des ésprits 2001
  • Tre storie, Edizioni Le Ricerche 2003
  • Regine d'Africa, Fabbrica Sarenco - Adriano Parise Editore 2004
  • Supervisioni. Una giornata con Mario, in Mario Dondero, Ritratti d'intelligenza, Adriano Parise Editore 2005
  • Ritrarsi, in Aldo Mondino, Primo Coppi, secondo Bartali, terzo Mondino, Adriano Parise Editore 2005
  • Gesto, sguardo, tempo e sedimentazione: fotografare con Paci, in Omaggio a Paci, I Testimonianze, II Incontri, Quaderni di materiali di estetica, CUEM 2006, a cura di E. Renzi e G. Scaramuzza
  • Fabbrico, Skira 2006 [4][collegamento interrotto]
  • Dalmine, Skira 2008, [5][collegamento interrotto]
  • Una sottile distanza, Electa 2008 [6]
  • Caro Giorgio, in Su-per Giorgio, in onore di Giorgio Galli per i suoi 80 anni, A.A.V.V., Baldini Castoldi Dalai Editore 2008
  • Paola Mattioli. Sguardo critico di una fotografa, Postmedia Books 2016

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Collezione Mattioli Fabbrico Fondo Paola Mattioli

Controllo di autoritàVIAF (EN10909005 · ISNI (EN0000 0000 7870 1617 · LCCN (ENno2008089240 · WorldCat Identities (ENlccn-no2008089240