Pantagato di Vienne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Pantágato di Vienne

Vescovo

Venerato da Chiesa cattolica, Chiesa ortodossa
Santuario principale Cattedrale di Vienne
Ricorrenza 17 aprile

Pantágato di Vienne (475540) fu un arcivescovo; è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pantagato nacque in una famiglia nobile. Ben educato, fu diplomatico e cortigiano del re Clodoveo I. Lasciò la corte per studiare per il sacerdozio. Fu sacerdote e poi intorno al 536 venne nominato vescovo della arcidiocesi di Vienne. Pantagato partecipò al concilio di Orléans del 538[1].

Culto[modifica | modifica wikitesto]

Il Martirologio Romano lo ricorda il giorno 17 aprile:

« A Vienne in Burgundia, nell’odierna Francia, san Pantágato,vescovo. »
(Martirologio Romano)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Storia ecclesiastica di Giuseppe Agostino Orsi volume XXXV , Venezia 1825 , pagina 101

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arcivescovo di Vienne Successore ArchbishopPallium PioM.svg
San Donnino
-
- Sant'Esichio
-