Pandemia di COVID-19 del 2020 in Sudan del Sud

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pandemia di COVID-19 del 2020 in Sudan del Sud
epidemia
COVID-19 Cases in South Sudan.svg

     0 casi o nessun dato

     1–9 casi

     10–49 casi

     50–99 casi

PatologiaCOVID-19
OrigineWuhan (Cina)
Nazione coinvoltaSudan del Sud Sudan del Sud
Periodo5 aprile 2020 -
in corso
Dati statistici[1]
Numero di casi1 604 (11 giugno 2020)
Numero di guariti15 (11 giugno 2020)
Numero di morti19 (11 giugno 2020)
Sito istituzionale

Il primo caso della pandemia di Covid-19 in Sudan del Sud è stato confermato il 5 aprile 2020.

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 gennaio 2020, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha confermato che un nuovo coronavirus era la causa di una nuova infezione polmonare che aveva colpito diversi abitanti della città di Wuhan, nella provincia cinese dell'Hubei, il cui caso era stato portato all'attenzione dell'OMS il 31 dicembre 2019.[2][3]

Sebbene nel tempo il tasso di mortalità del COVID-19 si sia rivelato decisamente più basso di quello dell'epidemia di SARS che aveva imperversato nel 2003,[4] la trasmissione del virus SARS-CoV-2, alla base del COVID-19, è risultata essere molto più ampia di quella del precedente virus del 2003, ed ha portato a un numero totale di morti molto più elevato.[5]

Andamento dei contagi[modifica | modifica wikitesto]

Casi di COVID-19 in Sudan del Sud  V · D · M )
      Morti         Guarigioni         Casi attivi

Mar Mar Apr Apr Mag Mag Giu Giu Ultimi 15 giorni Ultimi 15 giorni

Data
# di casi
05-04-2020
1
10-04-2020
2
24-04-2020
3
26-04-2020
4
28-04-2020
32
30-04-2020
33(+3,1%)
01-05-2020
43
03-05-2020
44
05-05-2020
50(+14%)
06-05-2020
56(+12%)
07-05-2020
72(+29%)
08-05-2020
118
11-05-2020
154(+31%)
12-05-2020
192(+25%)
13-05-2020
201
14-05-2020
234(+16%) 1(n.a.)
15-05-2020
288 1(=)
21-05-2020
479(+66%) 2(+100%)
22-05-2020
561(+17%) 4(+100%)
23-05-2020
653 6(+50%)
25-05-2020
806 8(+33%)
27-05-2020
994 10(+25%)
03-06-2020
1.317(+32%) 14(+40%)
08-06-2020
1.604(+22%) 19(+36%)
Fonti:
  • Ministero della sanità
  • Ultimo aggiornamento: 8.06.2020, 18:00 GMT


Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

Prevenzione[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 marzo, il Sudan del Sud ha sospeso i voli verso i paesi colpiti dal coronavirus.[6] Il 20 marzo, le lezioni in tutte le scuole e università sono state sospese fino al 19 aprile e il vicepresidente Hussein Abdelbagi ha ordinato la sospensione di incontri sportivi, sociali, politici e religiosi per 6 settimane.[7] Questo è stato seguito il 25 marzo da un coprifuoco notturno dalle 20:00 alle 6:00.[8]

Aprile[modifica | modifica wikitesto]

Il 5 aprile è stato confermato il primo caso di COVID-19 nel paese: si trattava di un paziente di 29 anni, un lavoratore delle Nazioni Unite che era arrivato il 28 febbraio dai Paesi Bassi,[8] attraverso l'Etiopia.[9] Il Sud Sudan è diventato così il 51º paese africano (su 54) a confermare un caso.[8]

Il secondo caso di COVID-19 è stato confermato il 7 aprile, si trattava di una lavoratrice delle Nazioni Unite, di 53 anni, arrivata da Nairobi il 23 marzo e auto-messa in quarantena.[10]

Il 9 aprile, il Ministero della Pubblica Istruzione ha annunciato che stavano preparando un programma di apprendimento a distanza per gli studenti delle scuole primarie e secondarie via radio e televisione.[11] Il 13 aprile, il Sud Sudan ha sospeso i voli e i trasporti pubblici tra gli stati.[12]

Dopo che 28 persone si sono dimostrate positive il 28 aprile, il coprifuoco è stato esteso dalle 19:00 fino alle 6 di mattina.[13]

Il Sud Sudan ha una popolazione di 14 milioni di persone, ma solo 4 ventilatori.[8]

Maggio[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene i casi fossero ancora in aumento, il Sudan meridionale ha iniziato il processo di riapertura il 7 maggio. Il coprifuoco è stato ridotto dalle 22:00 alle 6 del mattino e i negozi hanno potuto riaprire con un massimo di cinque occupanti alla volta.[14] Il 12 maggio sono stati riaperti gli aeroporti per voli locali, regionali e internazionali.[15]

Il 14 maggio, il Sud Sudan ha riportato la sua prima morte per COVID-19.[16]

Il 18 maggio, il Primo Vice Presidente Riek Machar ha annunciato che lui e sua moglie, Angelina Teny, sono risultati positivi al virus.[17] Il 19 maggio 2020, il ministro dell'Informazione Michael Makue Loweth e tutti i 15 membri della task force governativa sono risultati positivi al COVID-19.[18] Il vicepresidente James Wani Igga ha annunciato di essere risultato positivo il 30 maggio.[19]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Numero complessivo di casi confermati e sospetti.
  2. ^ NUOVO CORONAVIRUS–CINA (PDF), Ministero della salute, 12 gennaio 2020. URL consultato il 12 aprile 2020.
  3. ^ Novel Coronavirus Information Center, Elsevier. URL consultato il 10 aprile 2020 (archiviato il 30 gennaio 2020).
  4. ^ Covid-19, Oms: non è mortale come Sars e Mers, Ministero della salute, 18 febbraio 2020. URL consultato il 12 aprile 2020.
  5. ^ Michael Ryan, Il coronavirus ha ucciso più della Sars. L'Oms: "I contagi in Cina si stanno stabilizzando". E Amazon si ritira dal MWC a Barcellona, in La Repubblica, 9 febbraio 2020. URL consultato l'8 maggio 2020.
  6. ^ https://radiotamazuj.org/en/news/article/south-sudan-halts-flights-to-countries-affected-by-coronavirus
  7. ^ https://radiotamazuj.org/en/news/article/south-sudan-closes-schools-universities-amid-coronavirus-fears
  8. ^ a b c d https://apnews.com/5307b01c4db913048387a3702aefbbe2
  9. ^ https://www.reuters.com/article/healthcare-coronavirus-southsudan/south-sudan-confirms-first-case-of-coronavirus-idUKL8N2BT05N
  10. ^ https://radiotamazuj.org/en/news/article/south-sudan-confirms-second-case-of-coronavirus
  11. ^ https://radiotamazuj.org/en/news/article/education-ministry-to-launch-distance-learning-for-students
  12. ^ https://radiotamazuj.org/en/news/article/south-sudan-suspends-interstate-travels-over-covid-19
  13. ^ https://radiotamazuj.org/en/news/article/covid-19-south-sudan-reviews-curfew-as-cases-rise-to-34
  14. ^ https://radiotamazuj.org/en/news/article/south-sudan-loosens-restrictions-even-as-coronavirus-cases-increase
  15. ^ https://radiotamazuj.org/en/news/article/south-sudan-reopens-airports-amid-rise-in-covid-19-cases
  16. ^ https://radiotamazuj.org/en/news/article/south-sudan-records-first-covid-19-death-as-cases-rise
  17. ^ https://eyeradio.org/dr-riek-machar-and-wife-test-positive-for-covid-19/
  18. ^ https://www.voanews.com/africa/south-sudan-focus/south-sudan-officials-covid-task-force-test-positive-virus
  19. ^ https://radiotamazuj.org/en/news/article/vp-igga-tests-positive-for-covid-19

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]