Pamparito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pamparito
Pamparito
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneLazio
Diffusionecomune di Vignanello
Dettagli
Categoriacontorno
RiconoscimentoP.A.T.
Settorepanetteria
Ingredienti principali
  • farina 00
  • acqua
  • lievito
  • sale
  • semi di anice
  • olio EVO
  • vino Greco di Vignanello
  • uovo
 

Il pamparito è un pane tipico di Vignanello, un paese della provincia di Viterbo, dal tipico colore marrone chiaro dato dalle spennellate di uovo sbattuto o acqua. Nel 2016 il PAMPARITO ha ottenuto il riconoscimento De.C.O., Denominazione comunale d'origine.

Curiosità[1][2][modifica | modifica wikitesto]

Il pamparito è un piatto tipico della colazione di Pasqua, durante la quale viene servito sia con degli affettati (i ccapicollo, i ppresciutto, i zzalame) che ammollato nel caffèllatte, con la ricotta. Mentre in antichità si mangiava solitamente solo a Pasqua, oggi può essere trovato in tutti i periodi dell'anno , infatti viene prodotto da tutti i panifici del paese. Questo tipo di pane è conosciuto quasi solo a Vignanello, anche se le parentele oramai sono intrecciate fra i comuni limitrofi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il Pamparito di Vignanello, su Pro Loco Vignanello. URL consultato il 4 dicembre 2017.
  2. ^ Pamparito di Vignanello - Arca del Gusto - Fondazione Slow Food, su Fondazione Slow Food. URL consultato il 4 dicembre 2017.
Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina