Paleosuchus trigonatus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Caimano nano di Schneider
Paleosuchus-trigonatus
Paleosuchus trigonatus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Reptilia
Ordine Crocodylia
Famiglia Alligatoridae
Genere Paleosuchus
Specie P. trigonatus
Nomenclatura binomiale
Paleosuchus trigonatus
Schneider, 1801
Areale

Paleosuchus trigonatus Distribution.png

Il caimano nano di Schneider (Paleosuchus trigonatus Schneider, 1801) è un rettile appartenente alla famiglia degli alligatoridi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Solitamente i maschi raggiungono una lunghezza di 1,7-2,3 m e le femmine spesso non superano 1,4 m. Anche se sono stati registrati esemplari lunghi fino a 2,6 m. Possiede una coda robusta e talmente ben corazzata che non è quasi flessibile. Il colore varia dal grigio al marrone scuro.

Nonostante le ridotte dimensioni il suo morso è, in rapporto al corpo, uno dei più potenti mai esistiti, come avviene per tutti i crocodilidi. Può esercitare una pressione mascellare di 140 kg/cm2,, la stessa che si registrerebbe sotto 1400 metri d'acqua. Questa caratteristica gli permette di frantumare i gusci più coriacei con facilità[2][3].  

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il caimano nano di Schneider è nativo del Sud America, abita nei corsi d'acqua della Bolivia, Brasile, Colombia, Ecuador, Guyana francese, Guyana, Perù, Suriname e Venezuela. Predilige le zone boschive e lo si osserva raramente in aree aperte.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Il caimano nano di Schneider ha abitudini notturne e durante il giorno si nasconde in acqua, nel fitto sottobosco, in tronchi cavi o sotto gli alberi caduti. Gli adulti sono semiterrestri e si nutrono di istrici, serpenti, uccelli, lucertole, pesci e molluschi. Mentre i piccoli si cibano principalmente di insetti. La mortalità giovanile è alta, ma la mortalità degli adulti è bassa, anche se possono essere predati da grandi carnivori come il giaguaro.

Le femmine cominciano a riprodursi a circa 11 anni ed i maschi circa a 20. La femmina costruisce un grande nido di terra a materia organica alla fine della stagione secca. Il periodo di incubazione è di circa 115 giorni e le femmine rimangono vicino al nido per almeno la prima parte di questo tempo, fornendo una protezione contro i predatori. Durante l'incubazione, le radici possono crescere attraverso il nido.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Il caimano nano di Schneider non è molto cacciato perché la sua pelle contiene molte placche ossee, che lo rendono poco utile per la lavorazione delle pelli. Gli animali sono catturati per il commercio di animali domestici. Le principali minacce per questa specie sono la distruzione del suo habitat e l'inquinamento del suo ambiente dalle attività di estrazione dell'oro. Si stima che rimangano oltre di un milione di esemplari in natura.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Crocodile Specialist Group, Paleosuchus trigonatus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ (EN) National Geographic's Brady Barr Uses Fishing Techniques to Measure Bite Force; American Alligator Wins, su Field & Stream. URL consultato il 12 agosto 2019.
  3. ^ Crocodiles Have Strongest Bite Ever Measured, Hands-on Tests Show, su National Geographic News, 15 marzo 2012. URL consultato il 12 agosto 2019.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]