Palazzo Mollard-Clary

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzo Mollard-Clary
Palais Mollard-Clary
Palais Mollard-Clary, Vienna June 2006 323.jpg
La facciata principale
Ubicazione
Stato Austria Austria
Land Flag of Vienna.svgViennese
Località [[Wien 3 Wappen.svg Vienna]]
Indirizzo Herrengasse, 9
Coordinate 48°12′34″N 16°21′55″E / 48.209444°N 16.365278°E48.209444; 16.365278Coordinate: 48°12′34″N 16°21′55″E / 48.209444°N 16.365278°E48.209444; 16.365278
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione 1696-98
Stile Barocco
Uso sede di Musei
Realizzazione
Proprietario Biblioteca Nazionale Austriaca
Proprietario storico Conti Mollard e Clary-Aldringen
 

Il Palazzo Mollard-Clary è un palazzo barocco nel centro di Vienna, nella Herrengasse 9.

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

Corridoio del Piano nobile.

L’edificio sorge sul sito proprietà della famiglia Mollard già dal XVI secolo. L'edificio odierno venne commissionato nel 1695 dal conte Ferdinand Ernst von Mollard, vicepresidente della Hofkammer (Camera aulica) , all'architetto italiano Domenico Martinelli che lo costruì fra il 1696 e il 1698.

Il corridoio del Piano nobile viene decorato con dei dipinti ad olio a fondo oro raffiguranti Scene mitologiche attribuite ad Andrea Lanzani.

Nel 1760 l’acquistò il conte Clary-Aldringen che lo ristrutturò aggiungendo la facciata. L'imperatore Giuseppe II vi teneva i suoi famosi "round tables". Dal 2005 la Biblioteca Nazionale Austriaca utilizza il palazzo per ospitare il Museo dei globi, la Raccolta di musica e il Museo di Esperanto e Raccolta delle Lingue artificiali.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Hellmut Lorenz, Wilhelm G. Rizzi: Zur Planungs- und Baugeschichte des Palais Mollard-Clary in Wien. Da: Wiener Jahrbuch für Kunstgeschichte 38, 1985, ISSN 0083-9981, S. 239-246
  • "Astria", Guida TCI 1996

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN308717732