Palazzo Berri-Meregalli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzo Berri-Meregalli
Palazzo berri-maregalli, di giulio ulisse arata, 1911-13, 01.jpg
Ubicazione
Stato Italia Italia
Località Milano
Indirizzo via Cappuccini, 8
Coordinate 45°28′13.46″N 9°12′12.59″E / 45.470405°N 9.203497°E45.470405; 9.203497Coordinate: 45°28′13.46″N 9°12′12.59″E / 45.470405°N 9.203497°E45.470405; 9.203497
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione 1911-1913
Realizzazione
Architetto Giulio Ulisse Arata

Palazzo Berri-Meregalli è un edificio storico di Milano situato in via Cappuccini n. 8, nei pressi del centrale corso Venezia. Edificato fra il 1911 e il 1913 dall'architetto piacentino Giulio Ulisse Arata, è un esempio di esuberante architettura eclettica.

Storia e architettura[modifica | modifica wikitesto]

Fotografia di vicolo Cappuccini scattata attorno al 1920, il palazzo e' riconoscibile a destra

Il palazzo venne fabbricato a partire dal 1911 assieme agli altri due palazzi nella stessa zona, casa Berri-Meregali in via Mozart e la seconda casa Berri-Meregalli di via Barozzi.

Con la sua facciata d'angolo l'edificio trasmette una possente idea di monumentalità accentuata da un esasperato eclettismo con elementi romanici riconoscibili nelle pietre, nei mattoni a vista, negli archi e nelle logge, che si alternano a linguaggi gotici e rinascimentali frammisti al nuovo gusto liberty in voga in quegli anni con putti scolpiti, affreschi e ferri battuti del celebre Alessandro Mazzucotelli.[1] Nell'androne si possono ammirare mosaici e soffitti di Angiolo D'Andrea e di Adamo Rimoldi e la celebre scultura di Adolfo Wildt la Vittoria del 1919.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ribaudo, Robert, Palazzo Berri Meregalli, su Lombardia Beni Culturali.
  2. ^ Adolfo Wildt (1868-1931) l'ultimo simbolista (PDF), su GAM Milano, http://www.gam-milano.com.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]