Palaici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ubicazione dei Palaici (in rosso) nel II millennio a.C. (in giallo, gli Ittiti; in azzurro, i Luvi)[1]

I Palaici (Palaumnili in ittita) furono un popolo indoeuropeo del gruppo anatolico, stanziato in Anatolia nel II millennio a.C. È il gruppo anatolico del quale si sono conservate le testimonianze linguistiche più antiche.

Il nome di Palaici designava gli abitanti della città di Pala, nella regione che in seguito sarebbe stata identificata come Paflagonia. Erano stanziati a nord-ovest del fiume Halys, l'attuale Kızılırmak (in ittita Marassantiyas). Gli elementi linguistici conservati sono tuttavia molto scarsi, e non contengono elementi sufficienti per una precisa ricostruzione del popolo. Persero la loro autonomia intorno al XV secolo a.C. e probabilmente furono assorbiti nell'Impero ittita[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Francisco Villar, Gli Indoeuropei e le origini dell'Europa, p. 350.
  2. ^ Villar, p. 348.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Storia Portale Storia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di storia