PalaTrieste

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Palazzo dello Sport "Cesare Rubini"
PalaTrieste
PalaTrieste.jpg
Informazioni
Stato Italia Italia
Ubicazione via Flavia 3,
Trieste (zona Valmaura)
Inizio lavori 1994[1]
Inaugurazione 1999
Struttura Palazzo dello sport
Copertura Totale, impianto indoor
Mat. del terreno Parquet
Proprietario Comune di Trieste
Progetto Studio TECO+ Partners (Bologna)
Uso e beneficiari
Pallacanestro Pall. Trieste
Ginn. Triestina
Jadran Trieste
Pallavolo Adria Trieste
Virtus Pallavolo Trieste
Pallamano Trieste
Capienza
Posti a sedere 6 943
Mappa di localizzazione

Coordinate: 45°37′21.99″N 13°47′41.84″E / 45.622775°N 13.794956°E45.622775; 13.794956

Il PalaTrieste è un'arena coperta di Trieste. È dotato di 6 943 posti a sedere[2], disposti ad anello attorno al parquet di gioco[3]. Il 25 maggio 2011 è stato formalmente intitolato al grande poliatleta triestino Cesare Rubini, scomparso nello stesso anno[4].

L'impianto, di proprietà del Comune di Trieste, ospita le partite casalinghe della principali squadre di pallacanestro cittadine, mentre in passato è stato sede delle gare casalinghe delle principali squadre triestine di pallavolo (come l'AdriaVolley Trieste e la Virtus Pallavolo Trieste, quest'ultima femminile).

Viene inoltre usato per ospitare concerti e grandi assemblee, sia politiche che religiose.

Nel dicembre 2016, per motivi di sponsorizzazione, ha ufficialmente assunto la denominazione di PalaRubini Alma Arena. L'accordo di "naming" per l'impianto non ha una durata predefinita, ma è strettamente legato alla società di pallacanestro triestina, che da Alma percepirà una "royalty" specifica per tutta la durata dell'accordo.[5]

Pallavolo[modifica | modifica wikitesto]

L'interno del PalaTrieste durante il campionato mondiale di pallavolo del 2010.

Il PalaTrieste ha ospitato alcuni incontri della World League di pallavolo maschile 2003[2]. Nel 2008 è stato sede di due incontri della Nazionale di pallavolo maschile dell'Italia, sempre in World League, contro la Corea del Sud. Nel 2010 ha ospitato gli incontri della prima fase del girone F del Campionato mondiale di pallavolo maschile 2010, mentre ha ospitato un incontro della nazionale italiana della World League di pallavolo maschile 2011 contro la Corea del Sud.

In campo femminile l'impianto ospita il girone B della prima fase e parte del girone E della seconda nel corso del Campionato mondiale del 2014.

Pallacanestro[modifica | modifica wikitesto]

Nel palazzo dello sport si giocano attualmente le partite casalinghe della Pallacanestro Trieste in Serie A2 della Ginnastica Triestina in Serie B femminile e, dal campionato 2014 - 2015, le gare interne dello Jadran Trieste in Serie B.

È stato spesso teatro di partite della nazionale, in particolare il 2 e 8 settembre 2012 si sono disputate le partite del girone di ritorno delle qualificazioni EuroBasket 2013 della nazionale italiana di pallacanestro, mentre nell'estate 2014 ha ospitato parte della preparazione e diversi incontri amichevoli.

Pallamano[modifica | modifica wikitesto]

Anche la pallamano usufruisce del PalaTrieste. Principalmente il palazzetto viene usato nelle partite della Nazionale di pallamano dell'Italia o dalla Pallamano Trieste quando il PalaChiarbola non è disponibile.

Incidenti[modifica | modifica wikitesto]

Il 12 dicembre 2011 durante la preparazione del concerto di Jovanotti il palco è crollato durante il montaggio causando la morte di un giovane studente universitario, impiegato come operaio.[6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Realizzazione del nuovo palazzo dello Sport di Trieste, Polistudio. URL consultato il 7-10-2010.
  2. ^ a b Città e Palazzetti della World League 2003, FIVB. URL consultato il 7-10-2010.
  3. ^ Scheda sul PalaTrieste, Comune di Trieste. URL consultato il 7-10-2010.
  4. ^ INTITOLATO ALLA MEMORIA DI CESARE RUBINI IL PALATRIESTE. Ufficio Stampa del Comune di Trieste, 25 maggio 2011
  5. ^ Il PalaTrieste cambia nome, ora è PalaRubini Alma Arena, su ilpiccolo.gelocal.it, 19 settembre 2017. URL consultato il 19 novembre 2015.
  6. ^ Crolla palco Jovanotti, muore operaio Concerto annullato, sospeso l'«Ora Tour», su corriere.it, 13 dicembre 2011. URL consultato il 19 novembre 2015.