Padiglione della Germania all'Esposizione universale di Parigi del 1937

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Padiglione della Germania
Bundesarchiv Bild 183-S30757, Paris, Weltausstellung, Deutsches Haus.jpg
Localizzazione
StatoFrancia Francia
Divisione 1Parigi
Informazioni generali
Condizionidemolito
Costruzione1937
Inaugurazione1937
Demolizione1937
Stilenazista
Realizzazione
ArchitettoAlbert Speer

Il Padiglione della Germania presentato in occasione dell'Esposizione internazionale «Arts et Techniques dans la Vie moderne» o Esposizione universale di Parigi del 1937 fu posto direttamente di fronte al padiglione sovietico, era ospitato in un altissimo parallelepipedo di marmo bianco, sormontato da una grande aquila e una svastica, simboli del nazismo.

Albert Speer, incaricato di progettare il padiglione tedesco, ebbe modo di vedere alcuni disegni segreti inerenti al padiglione russo durante un giro d'ispezione del sito dell'Expo. Rimase colpito da «una coppia di figure scolpite, incedenti trionfalmente verso il padiglione tedesco»[1] e progettò una risposta architettonica all'imponente gruppo scultoreo.[2]

  1. ^ (EN) A. Speer, Inside the Third Reich, Simon & Schuster, 1970, p. 81, ISBN 0-684-82949-5. URL consultato il 9 febbraio 2016.
  2. ^ (EN) Art and Power: Europe Under the Dictators, 1995, ISBN 1-85332-148-6.