Paddington (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paddington
Paddingtоn (film).png
Una scena del film
Titolo originalePaddington
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneRegno Unito, Francia
Anno2014
Durata95 min
Rapporto2,35:1
Generecommedia, fantastico
RegiaPaul King
SoggettoMichael Bond (personaggi), Paul King, Hamish McColl
SceneggiaturaPaul King
ProduttoreDavid Heyman
Produttore esecutivoRosie Alison, Jeffery Clifford, Olivier Courson, Alexandra Ferguson, Ron Halpern, Bob Weinstein, Harvey Weinstein
Casa di produzioneHeyday Films, StudioCanal, TF1 Films Production
Distribuzione in italianoEagle Pictures
FotografiaErik Wilson
MontaggioMark Everson
Effetti specialiMark Holt, Nick Dudman, Andy King
MusicheNick Urata
ScenografiaGary Williamson, Su Whitaker, Choi Ho Man, Cathy Cosgrove
CostumiLindy Hemming
TruccoGraham Johnston
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani
Paddington Logo.svg
Logo ufficiale del film

Paddington è un film del 2014 diretto da Paul King, scritto da King e Hamish McColl e prodotto da David Heyman. Il film si basa sulla storia dell'orso Paddington, personaggio della letteratura inglese per bambini creato da Michael Bond.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film si apre con una ripresa comica in bianco e nero su pellicola registrata da un esploratore inglese nel Perù in cui esso dice di aver scoperto due orsi di una specie mai vista prima da un'intelligenza umana e capace di capire e addirittura parlare come una persona normale. Così l'esploratore decide di insegnargli tutto quello che sa sulla vita moderna e chiama i due orsi rispettivamente Lucy e Pastuzo. Prima di ritornare in patria, promette ai due orsi che se fossero per caso venuti a Londra li avrebbe accolti nella sua casa.

Quaranta anni dopo, Lucy e Pastuzo, molto invecchiati, decidono di occuparsi del loro nipotino divenuto orfano e si dedicano soprattutto alla produzione di marmellata secondo la ricetta datagli dall'esploratore e a imparare le buone maniere da un vecchio giradischi per il viaggio verso Londra che i tre hanno progettato. Una notte, però, un violento terremoto, costringe i tre a scappare in un rifugio sotterraneo, ma per un attimo di esitazione Pastuzo viene ucciso dalla caduta di un albero. Lucy, ormai troppo vecchia per badare al suo nipotino e visto anche che la loro casa è stata distrutta dal terremoto, decide di mandare su una nave cargo diretta a Londra l'orsetto con una targhetta "Per favore, occupatevi di questo orso", mentre lei se ne andrà in una casa di riposo per orsi.

Tuttavia, arrivato in Inghilterra e persosi alla stazione londinese di Paddington, l'orsetto si accorge che Londra non è piena di gente accogliente e disponibile come se l'aspettava, ma anzi piuttosto maleducata ed indifferente. Fortunatamente però incontra la famiglia Brown, che dopo avergli dato il nome della stazione in cui viene trovato, Paddington appunto (in quanto non conoscono il suo vero nome da orso), gli offrono un posto dove vivere, la loro soffitta, e si impegnano a cercare l'esploratore che aveva conosciuto gli zii. Ma una cinica imbalsamatrice del Museo di storia naturale di Londra, Millicent, ha altri progetti per l'orsetto, in quanto vuole vendicare il padre, ovvero l'esploratore.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Prima dell'inizio delle riprese, a settembre 2013, la produzione scelse Colin Firth per dare la voce a Paddington, ma al termine delle riprese, a giugno 2014, l'attore stesso si tirò fuori dal progetto, poiché la sua voce non era compatibile col personaggio. Venne così scelto Ben Whishaw al suo posto. Nel doppiaggio ucraino del film a dare la voce all'orsetto è il futuro presidente Volodymyr Zelenskyy.[1][2][3]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Paddington 2.

Il 10 novembre 2017 è uscito il sequel del film, le cui riprese sono iniziate ad ottobre 2016, con due new entry: Hugh Grant e Brendan Gleeson. La produzione ha poi annunciato un terzo film con il personaggio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Hillary Busis, Colin Firth leaving as voice of 'Paddington' movie, su insidemovies.ew.com, 17 June 2014.
  2. ^ (EN) K. J. Yossman, Ukrainian President Volodymyr Zelensky Was Voice of Paddington Bear, su variety.com, 28 febbraio 2022.
  3. ^ (EN) Alex Ritman, Yes, Ukrainian President Volodymyr Zelensky Did Voice Paddington, StudioCanal Confirms, su hollywoodreporter.com, 28 febbraio 2022.
  4. ^ (EN) Winners Empire Awards 2015, su empireonline.com. URL consultato il 20 aprile 2015.
  5. ^ (EN) 2015 Saturn Awards: Captain America: Winter Soldier, Walking Dead lead nominees, su ew.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema