Packardbaker

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vista posteriore di una Packard del 1958 dove si possono notare le piccole differenze rispetto alla Studebaker President, da cui il soprannome Packardbaker

Packardbaker è un soprannome scherzoso dato ai modelli di automobili Packard prodotti dal 1957 al 1958. Ebbe origine dai detrattori della politica della Studebaker-Packard Corporation, che fece un tentativo di continuare il marchio Packard con una serie di veicoli che derivavano il corpo vettura e la meccanica dalle Studebaker, soprattutto dalla President. Essi segnarono la fine del marchio Packard.

Quando i primi esemplari furono svelati ai concessionari nell'estate del 1956, ci furono commenti molto negativi. I detrattori lamentavano che c'era stata una perdita di qualità, che era visibile un peggioramento del design, e che questi veicoli danneggiavano la tradizione del marchio Packard.

Nel 1957, l'unico modello commercializzato fu denominato Packard Clipper (altre vetture erano già prodotte dalla Packard con questo nome) e fu offerto in versione quattro porte berlina e quattro porte station wagon. Nel 1958 ci fu un aggiornamento, e furono anche lanciate delle vetture due porte hard-top, in aggiunta alle prime. Come ultima, fu presentata la nuova Packard Hawk, che però era una derivazione della Studebaker Golden Hawk. Le vendite andarono male, e la produzione di autovetture con marchio Packard terminò nello stesso anno.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) John Gunnell, The Standard Catalog of American Cars 1946-1975, 1987, ISBN 0-87341-096-3.
  • Richard Langworth, 1957-58 “Packardbaker”: America's First Replicar., Collectible Automobile Magazine, pp. 8-20, aprile 1985, Vol.5, Numero 6.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili