Pacifica Brandani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pacifica Brandani (o Brandano) (Urbino, ... – Urbino, 1511) è stata una gentildonna italiana, amante di Giuliano de' Medici duca di Nemours.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlia illegittima del nobile Giovanni Antonio Brandani[1] e cortigiana alla corte di Urbino, è passata alla storia per aver dato, nel 1511, a Giuliano de' Medici duca di Nemours un figlio naturale poi legittimato a Roma, Ippolito de' Medici, che fu il suo unico discendente e che divenne cardinale.[2]

Alcuni storici - tra cui il maggiore esperto Carlo Pedretti[3] - hanno affermato che il duca abbia commissionato a Leonardo da Vinci nell'aprile 1515 un dipinto in ricordo dell'amante morta di parto[4] e che "la Brandana da Urbino" sia raffigurata nel celebre quadro della Gioconda.[5][6][7][8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Roberto Zapperi, Monna Lisa Addio Le Lettere, Firenze, 2012.
  • Maria Paola Cancellieri, Marina Minelli, Misteri, crimini e storie insolite delle Marche, Roma, 2013. ISBN 978-88-541-5897-9.
  • Angelo Paratico, Leonardo Da Vinci – Un intellettuale cinese nel Rinascimento italiano, Gingko edizioni, 2017.
  • Alberto Angela, Gli occhi della Gioconda. Il genio di Leonardo raccontato da Monna Lisa, Rizzoli, Milano, 2016. ISBN 978-88-58-68642-3.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]