Pablo de Barros

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pablo de Barros
Nome Pablo de Barros Paulino
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 176 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Difensore
Squadra Tombense
Carriera
Giovanili
2007 Olaria
Squadre di club1
2007 Olaria ? (?)
2007-2008 Vasco da Gama 12 (1)
2008 Real Saragozza 0 (0)
2008-2009 Málaga 14 (0)
2009-2010 Real Saragozza 0 (0)
2010 Gimnàstic 14 (0)
2010-2011 Cruzeiro 15 (0)
2011-2012 Figueirense 6 (1)
2012 Tombense 0 (0)
2012 Figueirense 0 (0)
2013 Bahia 0 (0)
2013-2014 Tombense 0 (0)
2014 América-MG 36 (1)
2015 Avaí 27 (0)
2015- Tombense 0 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 dicembre 2015

Pablo de Barros Paulino (São João Nepomuceno, 3 agosto 1988) è un calciatore brasiliano, difensore della Tombense.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Pablo de Barros è un terzino che può giocare indifferentemente a destra e a sinistra.[1] Può essere schierato anche come centrocampista difensivo.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Gli esordi in Brasile[modifica | modifica wikitesto]

Inizia a giocare in Brasile nell'Olaria Atlético Clube, squadra della seconda divisione.

Nel gennaio del 2007 passa in prestito al Vasco da Gama, con cui esordisce il 12 aprile 2008 in casa della Fluminense. L'11 maggio esordisce in Série A in occasione della prima giornata di campionato giocata all'Estádio José Pinheiro Borda contro l'Internacional, entrando in campo al 46' al posto di Madson. Segna il suo unico gol con la maglia del club di Rio de Janeiro il 10 luglio, in occasione della vittoria per 4-0 contro lo Sport Club do Recife, all'Estádio São Januário.

Il passaggio al Real Saragozza e i prestiti[modifica | modifica wikitesto]

Nel mese di agosto viene acquistato dal Real Saragozza, squadra della massima serie spagnola. A causa della presenza di molti extracomunitari nella rosa del club aragonese, il 26 agosto viene ceduto in prestito al Málaga, con un'opzione per l'acquisto del giocatore da parte degli andalusi.[2]

Esordisce in Primera División il 14 settembre, venendo schierato da titolare da Antonio Tapia e giocando 90' nella partita pareggiata alla Rosaleda contro l'Athletic Club di Bilbao. Gioca da titolare anche le due partite del 5º Turno di Coppa del Re giocate contro il Maiorca, che hanno visto il passaggio dei balearici al turno successivo. Alla fine del campionato, che gli andalusi concludono all'ottavo posto, Pablo de Barros torna al Real Saragozza.

Continuando a non trovare spazio a Saragozza, nel febbraio del 2010 viene ceduto in prestito al Gimnàstic de Tarragona, in Segunda División. Esordisce il 20 marzo, giocando da titolare nella partita di campionato persa per 0-2 in casa contro il Córdoba CF fino al secondo tempo, quando viene sostituito da Roberto García Cabello. In totale gioca 14 partite.

Tornato un'altra volta al Real Saragozza, viene ceduto in prestito al Cruzeiro, club con sede a Belo Horizonte.

Il 20 agosto esordisce in Série A con la nuova maglia nella partita vinta per 1-0 contro il Corinthians, entrando in campo al 70' al posto di Everton. In totale colleziona 12 presenze nel campionato che la sua squadra termina al secondo posto, con un distacco di due punti dai campioni del Fluminense.

Nella stagione successiva, a giugno, gioca tre partite di campionato. Colleziona anche sette presenze in Coppa Libertadores, la prima di queste il 17 febbraio, nella partita vinta per 5-0 contro l'Estudiantes. A giugno del 2011 torna in Spagna.

Il 19 luglio 2011 il Figueirense Futebol Clube, squadra di Florianópolis appena promossa in Série A, annuncia l'acquisto del giocatore in prestito.[3] Nel luglio 2012, dopo la scadenza del prestito annuale, si trasferisce a parametro zero al Figueirense.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (ES) Pablo de Barros el nuevo refuerzo del Nástic, in Futboldesegunda.com, 22 febbraio 2010. URL consultato il 22 luglio 2011.
  2. ^ (ES) Pablo de Barros es el décimo refuerzo, in As.com, 26 agosto 2008. URL consultato il 22 luglio 2011.
  3. ^ (PT) Figueirense apresenta dois reforços para o Brasileirão, in Figueirense.com.br, 19 luglio 2011. URL consultato il 22 luglio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]