Pablo Colino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Pablo Colino (Pamplona, 25 gennaio 1934) è un religioso, musicista e scrittore spagnolo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si è laureato in filosofia e teologia presso l'Università Lateranense di Roma. Ha ottenuto il magistero in Composizione, in Musica Sacra e Direzione Corale presso il Pontificio Istituto di Musica Sacra di Roma. Si è specializzato in Didattica e Pedagogia Musicale secondo i metodi di Justine Ward, Carl Orff, Zoltán Kodály e Émile Jaques-Dalcroze a Parigi, Montserrat, Salisburgo, Kecskemét e Ginevra. Si è specializzato anche in Direzione Corale sotto la guida di Marin Constantin nel Conservatorio di Bucarest e nelle Discipline dell'Arte, Musica e dello Spettacolo (DAMS) nell'Università di Bologna.

Canonico e Maestro di Cappella emerito della Basilica di San Pietro in Vaticano. Accademico e direttore dei corsi di Educazione Musicale e dei Cori dell'Accademia Filarmonica Romana e dell'Accademia Tiberina. Accademico della Real Academia de Bellas Artes de San Fernando di Madrid. Collaboratore della Radiotelevisione Italiana e della Radio Vaticana. Consulente artistico del Vicariato di Roma (Ufficio Comunicazioni Sociali). Consulente artistico della Regione per il Natale nel Lazio. Consulente artistico del Teatro dell'Opera di Roma, e della Courtial International. Presidente del Congresso Mondiale dei Maestri di Cappella. Membro della Commissione Artistico-Culturale del Vaticano per l'Anno santo 2000.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha pubblicato "La voce del fanciullo cantore" (Edizioni Paoline), Teoria della Musica e pratica del canto corale", "Liber Vesperalis" e "Liber Cantus ad Laudes matutinas" della Basilica di San Pietro. È collaboratore e critico musicale de L'Osservatore Romano.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Ha diretto numerosi concerti in Italia, Spagna, Svizzera, Ungheria, Germania, Paesi Bassi, Francia, Romania, Stati Uniti d'America, Russia e Gran Bretagna ed ha registrato e pubblicato una ventina di dischi tra i quali vanno ricordati i Concerti di Natale trasmessi in mondovisione dalla Televisione italiana nel 1989 e 1990, i mottetti del Cardinale Rafael Merry del Val, il Three Priests con la Sony, e l'Alma Mater con la Universal-Gefen di Londra.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze spagnole[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine di Isabella la Cattolica (Spagna)
Commendatore dell'Ordine al Merito civile (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine al Merito civile (Spagna)
Commendatore Ordine civile di Alfonso X il Saggio (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore Ordine civile di Alfonso X il Saggio (Spagna)

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana
Cappellano Magistrale del Sovrano Militare Ordine di Malta - nastrino per uniforme ordinaria Cappellano Magistrale del Sovrano Militare Ordine di Malta
Commendatore del S. M. Ordine Costantiniano di San Giorgio - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore del S. M. Ordine Costantiniano di San Giorgio

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN8149106166568491350 · ISNI (EN0000 0000 7823 9012 · SBN CFIV149090 · LCCN (ENno2008105592 · BNE (ESXX1150938 (data) · BNF (FRcb161925079 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2008105592