PMV (Venezia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
PMV
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione2003 a Venezia
Sede principaleVenezia
Persone chiaveStifanelli Antonio, presidente
Slogan«Mobilità, un patrimonio per la società»
Sito web

PMV (Società per il Patrimonio della Mobilità Veneziana) è una società partecipata dal Comune di Venezia per il 67,54%. La Provincia di Venezia possiede il 19,01% mentre il Comune di Chioggia possiede il 9,41%. Le rimanenti quote sono suddivise tra alcuni comuni della provincia di Venezia.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La società PMV-Società del Patrimonio per la Mobilità Veneziana è nata il 26 novembre 2003 come scorporo da Actv (gestore del trasporto pubblico nel comune di Venezia e provincia) al fine di separare la gestione delle proprietà delle infrastrutture del trasporto pubblico dall'esercizio del trasporto pubblico. A PMV è stato affidato anche il ramo aziendale Progetti speciali dell'ACTV nel quale era compreso la costruzione della tranvia di Mestre.

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: ACTV e Rete tranviaria di Venezia.

Competenze[modifica | modifica wikitesto]

Le competenze di PMV sono divise in tre settori:

  • Settore terraferma: manutenzione, progettazione e realizzazione strutture (paline e pensiline) delle fermate autobus urbane, extraurbano nord e parzialmente extraurbano sud; realizzazione, su incarico del comune di Cavarzere, del terminal del trasporto pubblico in centro e del deposito in periferia.
  • Settore navigazione: manutenzione e realizzazione dei pontili d'approdo.
  • Settore tranviario: realizzazione della tranvia di Venezia.
Palina urbana a Favaro Veneto
Pontile d'approdo a Venezia
Tram

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]