Oxalis corniculata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Oxalis corniculata
Oxalis corniculata bloemen.jpg
Fiori di Oxalis corniculata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Oxalidales
Famiglia Oxalidaceae
Genere Oxalis
Specie O. corniculata
Nomenclatura binomiale
Oxalis corniculata
L., 1753

L'Oxalis corniculata, o acetosella dei campi (Oxalis corniculata, L. 1753), è una pianta infestante del genere Oxalis della famiglia delle Oxalidaceae, ed è la più diffusa del suo genere.

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

Radice[modifica | modifica wikitesto]

Le radici sono espanse e sotterranee e permettono alla pianta di moltiplicarsi per via vegetativa.

Foglie[modifica | modifica wikitesto]

Le foglie sono suddivise in tre foglioline cuoriformi, ricordano molto quelle del trifoglio. Sono solitamente di colore verde, son sfumature, o interamente violette. Il picciolo, rispetto alla foglia, è lungo. Le foglie, in dosi molto piccole, possono essere usate come ingrediente per salse acidule. Infatti esse contengono ossalati. Per tale motivo se ne sconsiglia l'uso a coloro che soffrono di calcoli.

Fiori[modifica | modifica wikitesto]

I fiori sono gialli, hanno 5 petali e sono lunghi fino a 7-10 mm.

Frutti[modifica | modifica wikitesto]

I frutti sono delle capsule oblunghe, di dimensioni non superiori ai 15 mm di lunghezza, pelose, cilindriche e piene di semi.

Semi[modifica | modifica wikitesto]

Espulsione dei semi dal frutto.

I semi sono ellittici; hanno colore scuro se maturi, bianco se immaturi. Sono proiettati dal frutto a distanza, a maturità dei semi stessi.

Distribuzione e Habitat[modifica | modifica wikitesto]

La pianta è diffusa in tutto il bacino Mar Mediterraneo ma si può trovare pure in tutti i luoghi fertili, anche lontano dal mare, soprattutto se umidi. Si adatta anche a condizioni di siccità. Grazie al suo meccanismo di diffusione si propaga con una certa facilità ed è in grado di moltiplicarsi anche nelle crepe dei marciapiedi e nei vasi.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica

Bibliografia

  • Lazzarini E., Le erbe selvatiche, Hoepli, 2008