Oxalidaceae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Come leggere il tassoboxProgetto:Forme di vita/Come leggere il tassobox
Come leggere il tassobox
Oxalidaceae
Oxalis arborea1.jpg
Oxalis articulata
Classificazione APG IV
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Mesangiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Eudicotiledoni centrali
(clade) Superrosidi
(clade) Rosidi
(clade) Eurosidi
(clade) COM
Ordine Oxalidales
Famiglia Oxalidaceae
R.Br., 1818
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Geraniales
Famiglia Oxalidaceae
Sinonimi

Averrhoaceae
Dirachmaceae
Hypseocharitaceae
Lepidobotryaceae
Oxydacae

Generi

Le Oxalidacee (Oxalidaceae R. Br., 1818) sono una famiglia di piante angiosperme eudicotiledoni dell'ordine Oxalidales[1][2].

La famiglia comprende piante erbacee, arbusti e piccoli alberi diffusi nelle regioni temperate e tropicali. In Italia è presente nella flora spontanea il genere Oxalis.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dettaglio del fiore di Oxalis acetosella

Le foglie sono composte, alterne picciolate di norma erbacee, carnose in qualche specie a fotosintesi CAM (p. es. Oxalis megalorrhiza).

I fiori, solitari o in infiorescenze, sono ermafroditi, attinomorfi, pentameri. L'ovario è supero formato da 5 carpelli.

Il frutto può essere una capsula o una bacca.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il Sistema Cronquist assegna le Oxalidacee all'ordine Geraniales[3], mentre secondo la moderna classificazione APG la famiglia è inclusa nell'ordine Oxalidales[1].

Si compone di 5 generi e di oltre 600 specie, la gran parte delle quali appartiene al genere Oxalis[2].

Il genere sudamericano Hypseocharis, in precedenza assegnato a questa famiglia, è in atto assegnato alla famiglia Geraniaceae.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) The Angiosperm Phylogeny Group, An update of the Angiosperm Phylogeny Group classification for the ordines and families of flowering plants: APG IV, in Botanical Journal of the Linnean Society, vol. 181, n. 1, 2016, pp. 1–20.
  2. ^ a b (EN) Oxalidaceae, su Plants of the World Online, Royal Botanic Gardens, Kew. URL consultato il 28/11/2022.
  3. ^ (EN) Cronquist A., An integrated system of classification of flowering plants, New York, Columbia University Press, 1981, ISBN 9780231038805.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàJ9U (ENHE987007532279905171
  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica