Ovidio (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ovidio
Paese Italia
Anno 1989
Formato serie TV
Genere sitcom
Stagioni 1 Modifica su Wikidata
Episodi 35 Modifica su Wikidata
Durata 25 min (episodio)
Lingua originale italiano
Rapporto 4:3
Crediti
Ideatore Maurizio Costanzo
Regia Alberto Silvestri, Paolo Pietrangeli
Interpreti e personaggi
Musiche Paolo Pietrangeli, Luigi Ceccarelli
Produttore esecutivo Jacopo Capanna, Giuseppe Perugia, Sandro Parenzo
Prima visione
Dal 28 settembre 1989
Al 1989
Rete televisiva Canale 5

Ovidio è stata una sitcom italiana prodotta nel 1989 e trasmessa su Canale 5.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il successo di Orazio, Maurizio Costanzo torna nelle vesti di attore interpretando Ovidio, che trasferitosi a Monaco di Baviera ha aperto un'enoteca e si è sposato con Gertrud (Ingrid Schoeller), cantante lirica mancata, ha avuto tre figlie (interpretate da Monica Scattini, Sabina Guzzanti e Claudia Pittelli).

Nella serie gravitavano altri personaggi come il fratello e la sorella di Gertrud (Angiolina Quinterno e Alex Partexano) e tre cani bassotti. Il programma fu trasmesso per una sola stagione nel pomeriggio domenicale di Canale 5.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV
Prima stagione  ? 1989


Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione