Oude-Tonge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Oude-Tonge
villaggio; ex-comune
Oude-Tonge – Stemma Oude-Tonge – Bandiera
Oude-Tonge – Veduta
Localizzazione
StatoPaesi Bassi Paesi Bassi
ProvinciaFlag Zuid-Holland.svg Olanda Meridionale
ComuneGoeree-Overflakkee
Territorio
Coordinate51°41′27″N 4°12′46″E / 51.690833°N 4.212778°E51.690833; 4.212778 (Oude-Tonge)
Abitanti4 140 (2011)
Altre informazioni
LingueOlandese
Cod. postale3255
Prefisso(+31)
Fuso orarioUTC+1
Codice CBS1143
Cartografia
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Oude-Tonge
Oude-Tonge
Oude-Tonge – Mappa
Oude-Tonge: edifici nella Voorstraat
Chiesa ad Oude-Tonge

Oude-Tonge è un villaggio di circa 4.100 abitanti[1] del sud-ovest dei Paesi Bassi, facente parte della provincia dell'Olanda Meridionale e situato nella penisola di Overflakkee (parte dell'isola di Goere-Overflakkee)[2], al confine con la provincia della Zelanda. Dal punto di vista amministrativo, si tratta di un ex-comune[3][4], dal 1966 inglobato nella municipalità di Oostflakkee[3][4] (di cui era il capoluogo), comune a sua volta inglobato nel 2013 nella nuova municipalità di Goeree-Overflakkee [3][4].

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Oude-Tonge si trova nell'estremità sud-orientale della penisola di Overflakee[2], a pochi chilometri dalla costa[2] e a circa 10 km[5] a sud-est di Middelharnis. il capoluogo del comune di Goeree-Overflakkee.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dal Medioevo al XVII secolo[modifica | modifica wikitesto]

Nel Medioevo, il villaggio era parte della signoria di Grijsoord, che il 25 giugno 1284 il conte Floris V cedette ad Albrecht van Voorne.[6]

In origine, il villaggio era costituito dalle seguenti zone: il Kaai, il Oostdijk, la Molendijk, la Voorstraat e il Kerkring.[6] Nel corso del XVI secolo, furono poi costruiti degli edifici (probabilmente in legno) nella Nieuwstraat ("via nuova").[6]

Il 21 e il 22 aprile 1647, il villaggio fu investito da un violento incendio, che distrusse 150 edifici.[6]

Il villaggio fu quindi in gran parte risparmiato dall'inondazione del 26 gennaio 1682, che raggiunse soltanto la zona di Kaai.[6]

XX secolo[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1953, Oude-Tonge fu però la località che pagò il maggiore tributo in fatto di vittime (305) durante l'inondazione del Mare del Nord, che causò complessivamente 1835 morti.[7]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Lo stemma di Oude-Tonge è costituito da due righe orizzontali verdi intervallate da una riga orizzontale bianca.[4]

Questo stemma è derivato da quello della signoria di Grijsoord.[4][6]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Oude-Tonge conta 7 edifici classificati come rijksmonumenten.[3]

Chiesa protestante[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli edifici d'interesse di Oude-Tonge, figura la chiesa protestante, eretta nel XV secolo, ma ricostruita nel corso del XVII e XVIII secolo.[8]

Oude-Tonge: la chiesa protestante

Mulino De Korenbloem[modifica | modifica wikitesto]

Altro edificio d'interesse è il mulino De Korenbloem, un mulino a vento risalente al 1748.[9]

Oude-Tonge: il mulino "De Korenbloem"

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2011, la popolazione stimata di Oude-Tonge era pari a 4.140 abitanti.[1]

La località ha conosciuto quindi un decremento demografico rispetto al 2008, quando la popolazione stimata era pari a 4.145 abitanti[1], e soprattutto rispetto al 2001, quando la popolazione censita era pari a 4,190 abitanti[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (DE) Oude-Tonge, City Population.
  2. ^ a b c Harmans, Gerard M.L. (a cura di), Olanda, Dorling Kindersley, London, 2005 - Mondadori, Milano, 2003, p. 210
  3. ^ a b c d (NL) Oude-Tonge, su plaatsengids.nl, Plaatsengids. URL consultato il maggio 2016.
  4. ^ a b c d e (NL) Oude-Tonge, su ngw.nl, Nederlandse Gemeentewapens. URL consultato il maggio 2016.
  5. ^ Itinerario da Oude-Tonge a Middelharnis, su viamichelin.it, ViaMichelin.it. URL consultato il 23 maggio 2016.
  6. ^ a b c d e f (NL) Oude-Tonge, su vvvzeeland.nl, VVV Zeeland. URL consultato il maggio 2016.
  7. ^ (NL) Watersnoodramp Oude Tonge (1953), su geschiedenisvanzuidholland.nl, Geschiedenis van Zuid-Holland. URL consultato il maggio 2016.
  8. ^ (NL) Oude Tonge, Kerkring 1 - Ned. Herv. Kerk, su reliwiki.nl, ReliWiki. URL consultato il 23 maggio 2016 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  9. ^ (NL) Oude Tonge, Zuid-Holland, su molendatabase.nl, Molendatabase. URL consultato il 23 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Paesi Bassi