Otus gurneyi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gufo reale di Mindanao
PseudoptynxGurneyiSmit.jpg
Otus gurneyi
Stato di conservazione
Status iucn3.1 VU it.svg
Vulnerabile[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Tetrapoda
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Strigiformes
Famiglia Strigidae
Sottofamiglia Striginae
Tribù Otini
Genere Otus
Specie O. gurney
Nomenclatura binomiale
Otus gurneyi
(Tweeddale, 1879)
Sinonimi

Pseudoptynx gurneyi
Tweeddale, 1879
Mimizuku gurneyi
(Tweeddale, 1879)

Il gufo reale di Mindanao (Otus gurneyi (Tweeddale, 1879)), detto anche assiolo gigante di Gurney, è un uccello rapace notturno della famiglia Strigidae, endemico delle Filippine[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Con una lunghezza di circa 30 cm è una delle specie di maggiore taglia del genere Otus. Presenta un disco facciale rossastro contornato di nero, con sopracciglia bianche e ciuffi auricolari prominenti. Il piumaggio delle parti superiori è bruno-rossatro, quello delle parti inferiori biancastro con strie nerastre marcate[3].

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

È diffuso nelle isole di Dinagat, Siargao e Mindanao[1].

Il suo habitat tipico sono le foreste tropicali di Dipterocarpaceae di bassa quota.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è stata a lungo inquadrata nel genere monotipico Mimizuku, sino a quando un recente studio di sequenziamento del suo DNA ha consentito di attribuirla al genere Otus[4].

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List classifica Otus gurneyi come specie vulnerabile, a causa della progressiva riduzione del suo habitat[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) BirdLife International 2012, Otus gurneyi, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2017.3, IUCN, 2017. URL consultato il 30 luglio 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Strigidae, in IOC World Bird Names (ver 6.2), International Ornithologists’ Union, 2016. URL consultato il 30 luglio 2014.
  3. ^ BirdLife International (2014), Species factsheet: Otus gurneyi, su birdlife.org. URL consultato il 30 luglio 2014.
  4. ^ Miranda H.C. Jr.et al., Phylogeny and taxonomic review of Philippine lowland scops owls (Strigiformes): parallel diversification of highland and lowland clades, in The Wilson Journal of Ornithology, vol. 123, nº 3, 2011, pp. 441-452, DOI:10.1676/10-185.1.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]