Ottocento (miniserie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ottocento (sceneggiato))
Jump to navigation Jump to search
Ottocento
PaeseItalia
Anno1959
Formatoserie TV
Generestorico
Episodi5
Durata393 min 36
Lingua originaleItaliano
Dati tecniciB/N
rapporto: 4:3
Crediti
RegiaAnton Giulio Majano
SoggettoSalvator Gotta
SceneggiaturaAlessandro De Stefani
Interpreti e personaggi
ScenografiaMaurizio Mammì
CostumiGiancarlo Bartolini Salimbeni
Prima visione
Dal6 dicembre 1959
Al3 gennaio 1960
Rete televisivaProgramma Nazionale

Ottocento è uno sceneggiato televisivo in 5 puntate, tratto dal romanzo Ottocento di Salvator Gotta, trasmesso dal Programma Nazionale il 6 dicembre 1959 per successive quattro domeniche, per la regia di Anton Giulio Majano con Sergio Fantoni, Lea Padovani, Warner Bentivegna, Virna Lisi e Mario Feliciani. Ambientato nel 1859 - era stato infatti dedicato alle celebrazioni centenarie dell'Unità d'Italia - lo sceneggiato si basa sulle memorie del diplomatico piemontese Costantino Nigra, fedelissimo del Cavour.

I titoli di testa scorrono mentre un coro intona l'inno risorgimentale La bandiera dei tre colori.

Si fece notare anche per l'accurata ricostruzione di ambienti, arredi e abiti[1].

Di alcuni anni dopo (1967) è una sorta di spin-off di questa fiction televisiva, dedicata alla figura di Camillo Benso, conte di Cavour: Vita di Cavour, girato da Piero Schivazappa, con Renzo Palmer nei panni dello statista.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Radiocorriere TV, 1959, n. 49, pp. 18-19

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]