Otto Kern

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Otto Kern, pittura ad olio di Paul Moennich, 1906

Otto Ferdinand Georg Kern (Bad Kösen, 14 febbraio 1863Halle, 31 gennaio 1942) è stato un archeologo, filologo classico, epigrafista, storico e linguista tedesco.

Si specializzò nel campo della religione dell'Antica Grecia facendo indagini sulle religioni misteriche e sull'orfismo

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Studiò filologia classica e archeologia presso le università di Berlino e di Gottinga e conseguì il dottorato nel 1888. Come studente, ebbe come insegnanti Ernst Curtius, Hermann Diels e Ulrich von Wilamowitz-Moellendorff. Dopo la laurea, lavorò a Berlino come assistente di Carl Robert. Dal 1890 al 1893 fece un viaggio in Italia, in Grecia e in Asia Minore, dove partecipò agli scavi di Magnesia al Meandro come assistente di Carl Humann.[1][2]

Nel 1894 si qualificò come docente a Berlino, diventando successivamente professore associato presso l'Università di Rostock (1897). Nel 1900 raggiunse la sua cattedra completa, e nel 1907 si trasferì a l'Università di Halle-Wittenberg, dove nel 1915/1916 divenne rettore universitario.

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

Tra le sue opere migliori fu uno scritto sulla storia religiosa dell'Antica Grecia, Die Religion der Griechen (1926–38):

  • Vol. 1. Von den Anfängen bis Hesiod.
  • Vol. 2. Die Hochblüte bis zum Ausgange des fünften Jahrhunderts.
  • Vol. 3. Von Platon bis Kaiser Julian.

Altre sue opere significative:

  • Die Gründungsgeschichte von Magnesia am Maiandros, 1894.
  • Beiträge zur Geschichte der griechischen Philosophie und Religion (con Paul Wendland), 1895.
  • Ueber die Anfänge der hellenischen Religion, 1902.
  • Eleusinische Beiträge, 1909.
  • Nord-griechische Skizzen, 1912.
  • Inscriptiones Graecae, 1913.
  • Orpheus. Eine religionsgeschichtliche Untersuchung, 1920.[3][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Otto Kern @ NDB/ADB Deutsche Biographe
  2. ^ Catalogus Professorum Halensis Biographical sketch
  3. ^ WorldCat Identities Most widely held works by Otto Kern
  4. ^ German Wikisource Bibliography of Otto Kern

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN109608267 · ISNI (EN0000 0001 0933 4857 · LCCN (ENn85372660 · GND (DE116140623 · BNF (FRcb123235176 (data) · BAV ADV10096093 · WorldCat Identities (ENlccn-n85372660