Ottavio Vernizzi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ottavio Vernizzi (27 novembre 156928 settembre 1649) è stato un compositore e organista italiano dell'epoca barocca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ottavio Vernizzi era figlio di Flaminia e Pier Giacomo Invernizzi, un bidello del Collegio degli Artisti. Fu secondo organista nella basilica di S. Petronio dal 1596. Nel 1626 divenne primo organista e mantenne l'incarico fino alla morte.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

La sua attività si svolse fino ad età avanzata. Scrisse per lo più musica sacra per voci ed organo, ma non tralasciò la monodia profana. I suoi primi motetti seguono le forme della polifonia veneta; le raccolte seguenti, fino al 1612 danno più rilievo allo stile monodico; i suoi concerti del 1648 si ispirano a nuove concezioni stilistiche in cui l'organo diviene voce concertante.

I testi profani della età matura rappresentano personaggi mitologici dell'antica Grecia e del Rinascimento. Tali musiche non si sono peraltro conservate fino al nostro tempo.

Controllo di autoritàVIAF (EN7455064 · ISNI (EN0000 0000 7832 1980 · GND (DE135305012 · BNF (FRcb12297723x (data)