Ottaviano Targioni Tozzetti (medico e botanico)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ottaviano Targioni Tozzetti

Ottaviano Targioni Tozzetti (Firenze, 10 febbraio 1755Pisa, 6 maggio 1826) è stato un medico e botanico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Giovanni Targioni Tozzetti, si laureò in medicina presso l'Università di Pisa nel 1772 e, nello stesso anno, ottenne il permesso per l'esercizio della professione di medico. Tornato nella città natale alla morte del padre, dal 1783 insegnò botanica all'Ospedale di Santa Maria Nuova, dirigendone al contempo l'orto sperimentale[1].

Dopo l'abolizione della cattedra di botanica all'Arcispedale del 1793, assunse l'insegnamento della stessa disciplina al Reale Museo di fisica e storia naturale, il cui giardino botanico era allora diretto da Attilio Zuccagni; dal 1802 ricoprì la cattedra presso l'ateneo di Pisa. Già provvisoriamente incaricato dal 1799 di svolgere lezioni di agricoltura nel 1801, alla fuga del canonico Andrea Zucchini, assunse la direzione ad interim dell'orto agrario dell'Accademia dei Georgofili, assumendone la titolarità definitiva nel 1806[2]. Fu anche appassionato di mineralogia, ampliando notevolmente la collezione formata dal padre[3].

A lui si devono, tra le tante pubblicazioni[4], un fortunato Dizionario botanico, più volte ristampato, le Istituzioni di Botanica[5] (in 3 volumi), le corpose Lezioni d'agricoltura (in sei volumi), nelle quali si tratta in special modo la flora della Toscana, e il Catalogo delle piante di Pier Antonio Micheli.

Sposò Vittoria Campana, sorella di Antonio Campana, medico e scienziato ferrarese. Ebbe due figli, Antonio e Giovanni. Morì a Pisa il 6 maggio 1826[6].

Opere principali[modifica | modifica wikitesto]

  • Sulle cicerchie. Memoria letta nell'adunanza della Accademia dei Georgofili di Firenze il di' 3 agosto 1785. Accresciuta adesso di note e di copiose aggiunte, stamperia Carlieri, Firenze 1793
  • Lezioni di agricoltura specialmente Toscana, 6 voll., Tip. Piatti, Firenze 1802-1804
  • Istituzioni botaniche, 3 voll. Tip. Piatti, Firenze 1802
  • Lezioni di materia medica, Tip. Piatti, Firenze 1804
  • Observationum botanicarum, 2 voll., s.e. Firenze 1808-1810
  • Dizionario botanico italiano che comprende i nomi volgari italiani, specialmente toscani, e vernacoli delle piante raccolti da diversi autori, e dalla gente di campagna, col corrispondente latino linneano, 2 voll., Tip. Piatti, Firenze 1809
  • Minerali particolari dell'isola dell'Elba ritrovati e raccolti dal signor Giovanni Ammannati, Tip. Tofani, Firenze 1825
  • Catalogus vegetabilium marinorum musei sui opus posthumum ad secundam partem Novorum generum plantarum celeberrimi Petri Antonii Micheli, Tip. Tofani, Firenze 1826

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ G. Capponi, Antologia, t. XXIV, 1829, p. 175.
  2. ^ D. Vergari, La corrispondenza di Ottaviano Targioni Tozzetti, Nuncius, A. XVII, 2002, fasc. 1.
  3. ^ C. Cipriani, C. Nepi, L. Poggi (a cura di), Opuscoli e schede mineralogiche. Manoscritti e lettere di Ottaviano Targioni Tozzetti. Conoscenze naturalistiche a Firenze tra Sette e Ottocento, Olschki, Firenze 2000.
  4. ^ Bibliographia botanica Targioniana, Firenze 1874.
  5. ^ Vedi le Istituzioni botaniche, t. III, Firenze 1813 (III ed.).
  6. ^ Ottaviano Targioni Tozzetti - Enciclopedia Italiana Treccani, su treccani.it. URL consultato il 09-11-2012.
O.Targ.Tozz. è l'abbreviazione standard utilizzata per le piante descritte da Ottaviano Targioni Tozzetti.
Elenco delle piante assegnate a questo autore dall'IPNI
Consulta la lista delle abbreviazioni degli autori botanici.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN54264690 · ISNI (EN0000 0001 1645 1883 · SBN IT\ICCU\LO1V\186788 · LCCN (ENn88058448 · GND (DE117229628 · BNF (FRcb125666250 (data) · BAV ADV10262045 · CERL cnp01353256 · WorldCat Identities (ENn88-058448