Ottaviano (metropolitana di Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Ottaviano
Il piano banchine
Stazione dellametropolitana di Roma
GestoreATAC
Inaugurazione1980
Statoin uso
Linea
Localizzazioneviale Giulio Cesare (angolo via Barletta), Prati, Roma
Tipologiastazione sotterranea, passante, con due binari in canna singola e due banchine laterali
Interscambiotram urbani
autobus urbani
DintorniCittà del Vaticano
Accessibilità accessibile alle persone con disabilità motorie se aiutate
Mappa di localizzazione: Roma
Ottaviano
Ottaviano
Metropolitane del mondo
Coordinate: 41°54′33.88″N 12°27′29.88″E / 41.90941°N 12.4583°E41.90941; 12.4583

Ottaviano è una stazione della linea A della metropolitana di Roma.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Ottaviano fu costruita come capolinea nord-occidentale della prima tratta della linea A della metropolitana di Roma[1], entrata in servizio il 16 febbraio 1980[2]. Il 29 maggio 1999 perse il titolo di capolinea con l'inaugurazione del prolungamento verso Valle Aurelia[3].

Nel periodo tra il 2006 e il 2007 Ottaviano fu interessata dagli scavi archeologici per la costruzione della linea C.

Nel 2000 inoltre alla stazione fu aggiunto il suffisso "S. Pietro", risultando così denominata Ottaviano-S. Pietro.

Nel 2012 la stazione, contemporaneamente a quella di Lepanto, è stata parzialmente ristrutturata con l'installazione di nuovi pannelli bianchi, graficamente simili a quelli presenti a Manzoni dopo la sua completa ristrutturazione, in sostituzione dei comuni pannelli arancioni presenti nella maggior parte delle altre stazioni della linea A. I lavori compresero la sostituzione delle mappe e l'installazione di montascale per rendere Ottaviano accessibile alle persone con mobilità ridotta.

L'atrio della stazione ospita alcuni mosaici del premio Artemetro Roma. Gli autori dei mosaici esposti sono il giapponese Shu Takahashi e il britannico Joe Tilson.


Con la costruzione della futura tratta T2, già finanziata, Ottaviano diventerà la seconda stazione di interscambio della linea A con la linea C (Dopo San Giovanni)

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è un importante interscambio con la rete tranviaria di Roma e con alcune autolinee urbane gestite da ATAC.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La metropolitana a Roma, p. 133.
  2. ^ La metropolitana a Roma, p. 142.
  3. ^ Metropolitana di Roma in crescita, in "I Treni" n. 206 (luglio 1999), p. 8

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vittorio Formigari e Piero Muscolino, La metropolitana a Roma, Cortona, Calosci, 1983.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Capolinea Fermata precedente Fermata successiva Capolinea
Battistini Cipro Ottaviano Lepanto Anagnina