Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Otomen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Otomen
manga
Titolo orig. オトメン(乙男
(Otomen)
Autore Aya Kanno
Editore Hakusensha
1ª edizione 2006 – 26 novembre 2012
Collanaed. Bessatsu Hana to Yume
Tankōbon 18 (completa)
Target shōjo
Generi commedia, romantico

Otomen (オトメン(乙男?) è un manga giapponese scritto da Aya Kanno e pubblicato a partire dal 2006. Simile ad altre opere precedenti della Kanno, la serie è divenuta molto popolare. Dal manga è stato tratto nel 2009 un dorama intitolato Otomen.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga è scritto e illustrato Citada Aya Kanno ed è stato serializzato sulla rivista per manga shōjo Bessatsu Hana to Yume dal 2006 al 26 novembre 2012.[1] I capitoli sono stati raccolti in diciotto volumi tankōbon da Hakusensha[2] Viz Media ha licenziato la serie per la sua etichetta Shojo Beat.[3] L'editore francese Delcourt ha acquisito i diritti di Otomen per l'edizione in lingua francese e ha pubblicato il primo volume nel settembre 2008.[4] A gennaio 2010, otto volumi sono stati pubblicati.[5] In Spagna l'editore Planeta DeAgostini detiene i diritti della serie e ha pubblicato il primo volume nel dicembre 2008, mantenendo come titolo Otomen.[6] Ad aprile del 2011 nove volumi sono stati pubblicati.[7]

GiapponeseKanji」 - Rōmaji Data di prima pubblicazione
Giappone
1 「オトメン 1」 - Otomen 1 19 gennaio 2007[2]
ISBN 978-4-592-18414-0
2 「オトメン 2」 - Otomen 2 18 maggio 2007[2]
ISBN 978-4-592-18415-7
3 「オトメン 3」 - Otomen 3 19 settembre 2007[2]
ISBN 978-4-592-18416-4
4 「オトメン 4」 - Otomen 4 18 dicembre 2007[2]
ISBN 978-4-592-18417-1
5 「オトメン 5」 - Otomen 5 18 aprile 2008[2]
ISBN 978-4-592-18418-8
6 「オトメン 6」 - Otomen 6 19 agosto 2008[2]
ISBN 978-4-592-18419-5
7 「オトメン 7」 - Otomen 7 19 marzo 2009[2]
ISBN 978-4-592-18737-0
8 「オトメン 8」 - Otomen 8 24 agosto 2009[2]
ISBN 978-4-592-18738-7
9 「オトメン 9」 - Otomen 9 18 settembre 2009[2]
ISBN 978-4-592-18739-4
10 「オトメン 10」 - Otomen 10 19 febbraio 2010[2]
ISBN 978-4-592-19200-8
11 「オトメン 11」 - Otomen 11 17 settembre 2010[2]
ISBN 978-4-592-19221-3
12 「オトメン 12」 - Otomen 12 18 febbraio 2011[2]
ISBN 978-4-592-19222-0
13 「オトメン 13」 - Otomen 13 19 agosto 2011[2]
ISBN 978-4-592-19223-7
14 「オトメン 14」 - Otomen 14 20 gennaio 2012[2]
ISBN 978-4-592-19224-4
15 「オトメン 15」 - Otomen 15 20 aprile 2012[2]
ISBN 978-4-592-19431-6
16 「オトメン 16」 - Otomen 16 20 settembre 2012[2]
ISBN 978-4-592-19432-3
17 「オトメン 17」 - Otomen 17 18 gennaio 2013[2]
ISBN 978-4-592-19433-0
18 「オトメン 18」 - Otomen 18 18 gennaio 2013[2]
ISBN 978-4-592-19434-7

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Otomen Shōjo Romantic Comedy Manga to End in November, Anime News Network, 24 settembre 2012. URL consultato il 30 novembre 2014.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s (JA) オトメン(乙男) [Otomen], Hakusensha. URL consultato il 30 novembre 2014.
  3. ^ (EN) Viz Adds Honey Hunt, Gestalt, Magic Touch, Otomen, Anime News Network, 4 luglio 2008. URL consultato il 30 novembre 2014.
  4. ^ Otomen Tome 1, Delcourt, 24 settembre 2008. URL consultato il 30 novembre 2014.
  5. ^ Otomen Tome 1-8, Delcourt, 24 settembre 2008. URL consultato il 30 novembre 2014.
  6. ^ Otomen Nº 01, Planeta DeAgostini, dicembre 2008. URL consultato il 30 novembre 2014.
  7. ^ Otomen Nº 01-06, Planeta DeAgostini, 24 settembre 2008. URL consultato il 30 novembre 2014.