Ostellato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ostellato
comune
Ostellato – Stemma Ostellato – Bandiera
Ostellato – Veduta
Municipio
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Ferrara-Stemma.png Ferrara
Amministrazione
SindacoAndrea Marchi (centrosinistra) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate44°45′N 11°56′E / 44.75°N 11.933333°E44.75; 11.933333 (Ostellato)Coordinate: 44°45′N 11°56′E / 44.75°N 11.933333°E44.75; 11.933333 (Ostellato)
Altitudinem s.l.m.
Superficie173,34 km²
Abitanti6 308[1] (31-12-2014)
Densità36,39 ab./km²
FrazioniAlberlungo, Campolungo, Dogato, Libolla, Medelana, Rovereto, San Giovanni, San Vito
Comuni confinantiComacchio, Ferrara, Fiscaglia, Lagosanto, Masi Torello, Portomaggiore, Tresigallo
Altre informazioni
Cod. postale44020
Prefisso0533
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT038017
Cod. catastaleG184
TargaFE
Cl. sismicazona 3 (sismicità bassa)
Nome abitantiostellatesi, ostolensi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ostellato
Ostellato
Ostellato – Mappa
Posizione del comune di Ostellato nella provincia di Ferrara
Sito istituzionale

Ostellato (Ustlà in dialetto ferrarese) è un comune italiano di 6.308 abitanti della provincia di Ferrara, in Emilia-Romagna. Fa parte dell'Unione dei comuni Valli e Delizie.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Situato poco lontano dalla superstrada Ferrara-Mare, raccordata con l'Autostrada A13 (uscita sud di Ferrara) e la Romea, e posizionato sulla statale Ferrara-Comacchio, a 30 km sia da Ferrara che dal mare, a 60 km da Ravenna a 120 km da Venezia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Nella cattedra del coro della chiesa è scolpito il vecchio stemma comunale, rimasto in vigore dal 1200 circa fino al 1863, nel quale sono raffigurate tre stelle nella parte superiore ed una figura rotondeggiante in basso, simile ad una valle con piccole isole. Successivamente venne impresso sulla campana maggiore un nuovo stemma ufficiale che sostituì la presunta valle con tre ossa, forse per cancellare la memoria storica della proprietà della valle. Questo nuovo stemma divenne ufficiale in epoca napoleonica e fece la sua prima comparsa ufficiale sul gonfalone per i festeggiamenti in occasione della visita di Pio IX, nel 1857.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[2]

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Frazioni[modifica | modifica wikitesto]

Dogato, Rovereto, San Giovanni, Libolla, Campolungo, Medelana, San Vito e Alberlungo.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Oltre che dalle vie d'acqua, in virtù della collocazione all'interno del delta del Po, Ostellato è storicamente servita da alcune strade provinciali, cui nella seconda metà del Novecento si è aggiunto il Raccordo autostradale 8, che presenta un'uscita dedicata.

Per quanto riguarda il trasporto ferroviario, la stazione di Ostellato è posta lungo la linea Ferrara-Codigoro, servita da corse svolte da TPER nell'ambito del contratto di servizio con la Regione Emilia-Romagna. Il territorio comunale ospita inoltre la stazione di Dogato, la stazione di Rovereto-San Vito-Medelana e la stazione di Tresigallo-Correggi, ubicate nelle omonime frazioni.

La stazione di Dogato è inoltre il capolinea della ferrovia Portomaggiore-Dogato.

Fra il 1911 e il 1945 la località costituiva il capolinea occidentale della tranvia a vapore Ostellato-Porto Garibaldi, gestita dalla Società Anonima delle Ferrovie e Tramvie Padane (FTP), poi sostituita dall'attuale autoservizio. Tale infrastruttura proprio a Ostellato si diramava da un'altra tranvia della stessa amministrazione la linea Ferrara-Codigoro, attivata nel 1901 e nel 1931 trasformata in linea ferroviaria.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2 luglio 1987 13 luglio 1990 Gabriele Melchiorri Partito Comunista Italiano Sindaco [3]
19 luglio 1990 24 aprile 1995 Gabriele Melchiorri Partito Comunista Italiano, Partito Democratico della Sinistra Sindaco [3]
25 aprile 1995 14 giugno 1999 Gabriele Melchiorri lista civica Sindaco [3]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Gabriele Melchiorri centro-sinistra Sindaco [3]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Paolo Calvano centro-sinistra Sindaco [3]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Andrea Marchi lista civica Sindaco [3]
26 maggio 2014 in carica Andrea Marchi lista civica: progetto per il futuro Sindaco [3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2014.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  3. ^ a b c d e f g http://amministratori.interno.it/

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gian Andrea Pagnoni, Teresa Macrì, Ostellato e le sue valli: la storia il territorio la natura, Ferrara, Corbo, 2000.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN239647164 · GND (DE4605061-9
Emilia Portale Emilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Emilia