Osservatorio di Berlino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 52°30′14″N 13°23′39″E / 52.503889°N 13.394167°E52.503889; 13.394167

Dipinto del 1838 rappresentante il Nuovo Osservatorio di Berlino (in Linden Street), dove nel 1846 fu scoperto il pianeta Nettuno (astronomia)
Posizione del Neue Berliner Sternwarte, Osservatorio di Berlino dal 1835 al 1913
Dal 1913, le attività furono trasferite al nuovo Osservatorio a Babelsberg (foto scattata nel 2006)

L'Osservatorio di Berlino (Berliner Sternwarte in tedesco) è una serie di osservatori e relative organizzazioni localizzate dentro e fuori la città di Berlino, in Germania, a partire dal diciottesimo secolo. Nacque nel 1700 quando Gottfried Leibniz creò la Societät der Wissenschaften (Società scientifica Brandeburghese) che nel 1744 sarebbe diventata la Preußischen Akademie der Wissenschaften (Accademia delle scienze prussiana). La Società non aveva un osservatorio, tuttavia contava un astronomo, Gottfried Kirch, che compiva le sue osservazioni in un osservatorio privato di Berlino. Il primo piccolo osservatorio fu fornito nel 1711, finanziato da calcoli calendariali. The Society had no observatory, but nevertheless had an astronomer, Gottfried Kirch, who observed from a private observatory in Berlin. A first small observatory was furnished in 1711, financing itself through calendrical computations.

Nel 1825 Johann Franz Encke fu nominato direttore dal re Federico Guglielmo III di Prussia. Grazie al supporto di Alexander von Humboldt, Encke riuscì a convincere il re a finanziare un vero osservatorio ma a condizione che l'osservatorio fosse accessibile al pubblico per due notti a settimana. L'edificio fu progettato dall'architetto Karl Friedrich Schinkel, e diventò operativo nel 1835. Divenne così osservatorio IAU codice 548. It now bears the IAU observatory code 548.

Anche se l'osservatorio originale fu costruito nella periferia della città, durante il tempo la città si è espansa così che dopo due secoli dalla sua nascita, l'osservatorio si venne a trovare nel centro degli altri edifici; poiché ciò ostacolava le osservazioni fu proposto il trasferimento dell'osservatorio. L'osservatorio fu così spostato a Babelsberg nel 1913 (osservatorio IAU codice 536).

A Berlino rimasero il Wilhelm Foerster Sternwarte (Osservatorio William Foerster; IAU codice 544), l'Archenhold Sternwarte, il Berlin-Treptow (Osservatorio Archenhold; IAU codice 604), l'Urania Sternwarte (Osservatorio di Urania, IAU codice 537) e il Bruno H. Bürgel Sternwarte (Bruno H. Bürgel Observatory).

Dal 1992 è stato gestito dall'Astrophysical Institute Potsdam, anche se non viene usato per le osservazioni tedesche dal ventesimo secolo.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Direttori[modifica | modifica wikitesto]

Direktoren del Berlin Sternwarte [1]
1. 1700–1710
Gottfried Kirch (1639–1710)
9. 1756–1758
Johann Jakob Huber (1733–1798)
2. 1710–1716
Johann Heinrich Hoffmann (1669–1716)
10. 1758
Johann Albert Euler (1734–1800)
3. 1716–1740
Christfried Kirch (1694–1740)
11. 1764–1787
Johann III Bernoulli (1744–1807)
4. 1740–1745
Johann Wilhelm Wagner (1681–1745)
12. 1787–1825
Johann Elert Bode (1747–1826)
5. 1745–1749
Augustin Nathanael Grischow (1726–1760)
13. 1825–1863
Johann Franz Encke (1791–1865)
6. 1752
Joseph Jérôme Le Francais de Lalande (1732–1807)
14. 1865–1903
Wilhelm Julius Foerster (1832–1921)
7. 1754
Johann Kies (1713–1781)
15. 1904–1920
Karl Hermann von Struve (1854–1920)
8. 1755
Franz Ulrich Theodosius Aepinus (1724–1802)
16. 1921–1946
Paul Guthnick (1879–1947)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ARI: Direktoren des Astronomischen Rechen-Instituts (bis 1874 der Berliner Sternwarte)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Controllo di autorità GND: 510068-9
Astronomia Portale Astronomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di astronomia e astrofisica