Ospizio (Reggio Emilia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ospizio
frazione
Villa Ospizio
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
ProvinciaProvincia di Reggio Emilia-Stemma.png Reggio Emilia
ComuneReggio Emilia-Stemma.png Reggio nell'Emilia
Territorio
Coordinate44°41′18.28″N 10°39′25.52″E / 44.68841°N 10.65709°E44.68841; 10.65709 (Ospizio)Coordinate: 44°41′18.28″N 10°39′25.52″E / 44.68841°N 10.65709°E44.68841; 10.65709 (Ospizio)
Altitudine54 m s.l.m.
Superficie0,971[1] km²
Abitanti6 337[2] (31/12/2017)
Densità6 526,26 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale42121, 42122
Prefisso0522
Fuso orarioUTC+1
Cod. catastaleH223
Nome abitantidi Ospizio, di Villa Ospizio
Patronosan Francesco da Paola
Giorno festivo24 novembre (San Prospero, Patrono della città di Reggio Emilia)
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ospizio
Ospizio

Ospizio o Villa Ospizio (L'Uspési in dialetto reggiano) è una ex frazione del comune di Reggio Emilia, oggi popoloso quartiere situato un chilometro a est del centro storico. Questa ex villa è così denominata per un Ospizio, fondato nel 1688 dai PP. Minimi, dove sorgeva la Casa di Riposo.

Confina a nord con l'Aeroporto "Città del Tricolore", a est con Villa San Maurizio e Villaggio Stranieri, a sud con la zona attorno a via Pier Giacinto Terrachini, e ad ovest con Mirabello e la Zona Stazione F.S.

La chiesa parrocchiale di Villa Ospizio venne edificata nel 1769 su una preesistente cappella intitolata a San Francesco da Paola. Rifatta tra il 1815 e il 1839 nella forma attuale, terminata la facciata nel 1906, venne restaurata nel 1920. All'interno, sopra la porta d'ingresso, vi è una bella copia su tela del Cristo in Croce di Reni.

Sulla via Emilia sorge una villa immersa nel verde già abitazione del tenore reggiano Ferruccio Tagliavini. Fino alla fine della guerra Villa Ospizio aveva la sua casa del fascio. Questo edificio oggigiorno esiste ancora, ampiamente rimaneggiato e modificato nel corso degli anni. È situato all'angolo tra la via Emilia e via Maria Melato. Il cimitero parrocchiale invece fu distrutto per far posto all'attuale svincolo della tangenziale.

Dall'antica villa e parrocchia di Ospizio, nel corso del Novecento, sono state stralciate diverse parrocchie che hanno dato vitta a nuovi quartieri: Mirabello, Villaggio Stranieri e Pappagnocca. Parte degli insediamenti fuori le antiche mura cittadine posti a ridosso dell'antica Porta San Pietro, fra cui la stazione ferroviaria centrale, furono aggregati alla parrocchia urbana di San Pietro negli anni Trenta. Nel 1914 fu eretta la nuova parrocchia e villa di Santa Croce stralciando porzioni di territorio da Ospizio e Mancasale.

Villa Ospizio. Monumento ai caduti

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Attuali confini parrocchiali esclusa la parrocchia di San Pasquale Baylon al Mirabello
  2. ^ Dati del Comune di Reggio nell'Emilia