Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Osomatsu-kun

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Osomatsu-kun
おそ松くん
(Osomatsu-kun)
serie TV anime
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Akira Shigino
Studio Studio Zero, Pierrot
Reti MBS, Fuji TV
1ª TV 1966 – 1989
Episodi 148 (completa) in 2 stagioni
Generi comico, arti marziali, commedia

Osomatsu-kun (おそ松くん?), è un manga serializzato dall'autore Fujio Akatsuka che è stato pubblicato nel Shōnen Sunday dal 1962 al 1969. Da tale manga sono state tratte due serie animate (simili a quella di Doraemon), la prima trasmessa nel 1966 in 60 episodi e prodotta da Studio Zero; la seconda nel 1988 di 88 episodi è stata prodotta dalla Pierrot ed è apparsa prima in Giappone su Fuji Television e poi grazie alla tv satellite Animax, anche in altri paesi del sudest asiatico. In Italia, entrambe le serie sono del tutto inedite.

Questa serie ha aiutato la reputazionee di Akatsuka come artista di gag comiche, molto prima del suo altro manga popolare Tensai Bakabon. Osomatsu-kun è apparso in numerosi speciali di Shōnen Sunday. Nel 1964, Akatsuka vinse il decimo Shogakukan Manga Award per Osomatsu-kun.[1]

Nel 2015, verrà prodotto e trasmessa in Giappone una serie Osomatsu-san, che poi è edita in Italia su crunchyroll, non doppiata ma sottotitolata in italiano.

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Osomatsu è un bambino stravagante e un poco sfortunato che vive assieme ai suoi cinque fratelli gemelli: hanno 10 anni ed il loro compleanno cade per tutti il 24 maggio. Frequentano assieme la scuola e vanno generalmente molto d'accordo, in particolar il protagonista si trova in sintonia con Choromatsu (intelligente ma molto egoista), e vi son molte occasioni in cui i due si mettono in contrasto con gli altri. Dovranno inoltre "combattere" contro Iyami ed il suo assistente Chibita.

Serie animata 1966[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori originali[modifica | modifica wikitesto]

Serie animata 1988[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatori originali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (JA) 小学館漫画賞:歴代受賞者, Shogakukan. URL consultato il 19 agosto 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga