Oscar di Svezia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Oscar di Svezia
Nationaldagen EM1B2118 (48018075178).jpg
Oscar nel 2019
Principe di Svezia
Duca di Scania
Stemma
In carica dal 2 marzo 2016
Predecessore Gustavo VI Adolfo
Successore in carica
Nome completo Oscar Carl Olof
Trattamento Sua Altezza Reale
Nascita Ospedale universitario Karolinska, Stoccolma, 2 marzo 2016 (4 anni)
Padre Principe Daniel
Madre Principessa Ereditaria Vittoria di Svezia
Religione Chiesa di Svezia

Oscar, Principe di Svezia, Duca di Scania (in svedese: Oscar, Prins av Sverige, Hertig av Skåne, nome completo Oscar Carl Olof; Stoccolma, 2 marzo 2016), è un principe svedese, il più giovane dei due figli e unico figlio maschio della principessa ereditaria Vittoria di Svezia e di suo marito il principe Daniel, il quarto dei nipoti ed il secondo dei nipoti maschi di re Carlo XVI Gustavo di Svezia e della regina Silvia. É terzo nella linea di successione al trono di Svezia, dopo sua madre, e sua sorella maggiore, la principessa Estelle, duchessa di Östergötland.[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nascita[modifica | modifica wikitesto]

Il 4 settembre 2015, la corte reale ha annunciato che la principessa ereditaria Vittoria era in attesa del suo secondogenito, la cui nascita era prevista per marzo 2016.[2]

Il principe Oscar è nato il 2 marzo 2016 alle 20:28 ora locale.[3] Al momento della nascita il suo peso era di 3,655 kg e misurava 52 cm.[3] I suoi nomi ed il titolo sono stati annunciati il giorno successivo dal re suo nonno.[4] La sua nascita è stata salutata con 21 colpi di cannone sull'isola di Skeppsholmen, di fronte al Palazzo Reale di Stoccolma.[5] La Scania (Skåne) è il ducato titolare in Svezia più al sud, di cui, in precedenza, ne hanno portato il titolo altri due membri del casato di Bernadotte, entrambi diventati re: Carlo XV e Gustavo VI Adolfo (bis bisnonno del principe Oscar).[6]

Un Te Deum di ringraziamento in suo onore si è tenuto nella cappella del palazzo reale il 3 marzo 2016.[7]

Il nome Oscar ha radici nella Casa Bernadotte, essendo stato in precedenza portato da due re svedesi, Oscar I e Oscar II. È stato anche il nome del principe Oscar Bernadotte, conte di Wisborg, padre di Folke Bernadotte, la cui moglie americana, Estelle, è omonima della sorella maggiore del principe Oscar.

Battesimo[modifica | modifica wikitesto]

Oscar dopo il suo battesimo nel maggio 2016

Il principe Oscar è stato battezzato il 27 maggio 2016 nella cappella del palazzo reale di Stoccolma.[8] I suoi padrini sono stati il principe ereditario Federico di Danimarca, la principessa ereditaria Mette-Marit di Norvegia, la zia materna, la principessa Maddalena di Svezia, il cugino di sua madre, Oscar Magnuson, ed il cugino di suo padre, Hans Åström.[9] Il piccolo è stato battezzato nell'antico abito di famiglia indossato per la prima volta dal principe Gustavo Adolfo quando fu battezzato nel 1906. Il suo nome e la data del battesimo sono stati aggiunti al ricamo della gonna.[10]

Titoli e trattamento[modifica | modifica wikitesto]

  • 2 marzo 2016 – oggi: Sua Altezza Reale Oscar Principe di Svezia, Duca di Scania.

Albero genealogico[modifica | modifica wikitesto]

Famiglia reale svedese
Casato di Bernadotte
Arms of Bernadotte.svg

Carlo XIV (1763-1844)
Oscar I (1799-1859)
Carlo XV (1826-1872)
Figli
Oscar II (1829-1907)
Gustavo V (1858-1950)
Gustavo VI Adolfo (1882-1973)
Figli
Carlo XVI Gustavo (1946)
Nipoti
Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Anders Westling Anders Andersson  
 
Brita Westling  
Olle Westling  
Frida Berta Elisabet Borg Anders Erik Borg  
 
Anna Båth  
Daniel Westling  
John Einar Westring Johan Gregorius Westring  
 
Anna Samuelsdotter  
Ewa Westring  
Nanny Birgitta Hugg Johan Teodor Hugg  
 
Kristina Jonsdotter  
principe Oscar di Svezia, duca di Scania  
principe Gustavo Adolfo di Svezia Gustavo VI Adolfo di Svezia  
 
Margherita di Connaught  
Carlo XVI Gustavo di Svezia  
Sibilla di Sassonia-Coburgo-Gotha Carlo Edoardo di Sassonia-Coburgo-Gotha  
 
Vittoria Adelaide di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Glücksburg  
principessa ereditaria Vittoria Svezia  
Carl Walther Sommerlath Louis Carl Moritz Sommerlath  
 
Maria Erna Sophie Christine Waldau  
Silvia Sommerlath  
Alice Soares de Toledo Artur Floriano de Toledo  
 
Elisa Novais Soares  
 

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Monogramma

Onorificenze svedesi[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere e Commendatore degli Ordini di S. M. (Reale Ordine dei Serafini, RoK av KMO) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere e Commendatore degli Ordini di S. M. (Reale Ordine dei Serafini, RoK av KMO)
— dalla nascita, insegne ricevute il 27 maggio 2016
Cavaliere del Reale Ordine di Carlo XIII (RCXIII:sO) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere del Reale Ordine di Carlo XIII (RCXIII:sO)
— dalla nascita, insegne non indossate in quanto non membro di una loggia massonica

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alexander Felton e Catherine E. Shoichet, Sweden's Crown Princess Victoria has baby boy, CNN, 2 marzo 2016. URL consultato il 3 marzo 2016.
  2. ^ Kronprinsessparet väntar barn [The Crown Princess Couple is expecting a child], corte reale di Svezia, 4 settembre 2015. URL consultato il 3 marzo 2015.
  3. ^ a b (SV) Kronprinsessan och Prins Daniel har fått en son [Crown Princess and Prince Daniel have a son], corte reale di Svezia, 2 marzo 2016. URL consultato il 3 marzo 2016.
  4. ^ (SV) H.K.H. Prins Oscar Carl Olof, hertig av Skåne [H.K.H. Prince Carl Olof Oscar, Duke of Scania], Royal Court of Sweden, 2 marzo 2016. URL consultato il 3 marzo 2016.
  5. ^ (SV) Elias Giertz e Kim Malmgren, Nya prinsens namn är Oscar Carl Olof [New prince's name is Oscar Carl Olof], in Expressen, 3 marzo 2016. URL consultato il 3 marzo 2016.
  6. ^ First photo of Prince Oscar released by Swedish Court, Royal Central, 7 marzo 2016. URL consultato il 16 marzo 2016.
  7. ^ (SV) Te Deum torsdagen den 3 mars 2016 [Te Deum on Thursday, 3 March 2016], Royal Court of Sweden, 3 marzo 2016. URL consultato il 3 marzo 2016.
  8. ^ The christening, The Royal Court.
  9. ^ Godparents, The Royal Court.
  10. ^ Official site, su kungahuset.se. URL consultato il 27 maggio 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie