Oscar Coll

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oscar Coll
Oscar Coll.jpg
Nome Oscar Coll Marengo
Nazionalità Argentina Argentina
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1966
Carriera
Squadre di club1
1948-1950River Plate24 (7)
1951-1953Platense83 (50)
1954-1955San Lorenzo45 (16)
1956-1961Espanyol91 (36)
1962-1966Univ. de Chile72 (13)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Oscar Coll Marengo (Buenos Aires, 1º settembre 1928) è un ex calciatore argentino, di ruolo attaccante.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Giocava come attaccante.[1] Era una mezzala destra,[2] ma poteva giocare anche come centravanti e centrocampista di fascia.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Coll entrò nella prima squadra del River Plate, dove già militava da diverso tempo il fratello Roberto, nel 1948. Vi rimase sino al 1950, venendo considerato una riserva; insieme al fratello lasciò il club, avendovi trovato poco spazio. Roberto si trasferì in Colombia, al Deportivo Cali, mentre Oscar rimase in Argentina, firmando per il Platense di Vicente López. Con la nuova formazione mantenne un rendimento costante: 18 gol al primo anno, 19 al secondo e 13 al terzo. Vista la buona media realizzativa, fu acquistato dal San Lorenzo nel 1954. Coll debuttò in quella stagione, mettendo a segno 10 gol.[3] L'annata seguente lo vide andare in rete per 6 volte.[4] Nel 1956 arrivò l'offerta dell'Espanyol di Barcellona, che Coll accettò: si trasferì dunque in Europa. Inizialmente ci furono problemi riguardante la documentazione del giocatore, inviata in ritardo dalla dirigenza del San Lorenzo,[5][6] ma in seguito la situazione si risolse e Coll poté debuttare.[7] Alla sua prima stagione, Coll giocò 14 partite, segnando 7 reti; nel 1958-1959 stabilì il proprio primato di gol in massima serie spagnola, realizzandone 11. Al termine dell'annata 1960-1961 decise di lasciare la penisola iberica per tornare in Sudamerica: si accasò dunque all'Universidad de Chile di Santiago. Con la formazione dalla divisa blu partecipò alla Coppa Libertadores nel 1963, nel 1965 e nel 1966, totalizzando inoltre 72 presenze e 13 gol nel massimo campionato cileno.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Oscar Coll Marengo(Oscar Coll), playerhistory.com. URL consultato il 2 giugno 2011.
  2. ^ (ES) Plantel de 1954, museodesanlorenzo.com.ar. URL consultato il 2 giugno 2011.
  3. ^ (ES) Año 1954, museodesanlorenzo.com.ar. URL consultato il 2 giugno 2011.
  4. ^ (ES) Año 1955, museodesanlorenzo.com.ar. URL consultato il 2 giugno 2011.
  5. ^ (ES) Los "casos" de Martínez, Olmedo y Coll siguen igual, El Mundo Deportivo, 10 maggio 1956, p. 5. URL consultato il 2 giugno 2011.
  6. ^ (ES) Oscar Coll ilusionado por su presentación en Sarriá y por jugar al lado de Di Stéfano, El Mundo Deportivo, 31 maggio 1956, p. 3. URL consultato il 2 giugno 2011.
  7. ^ (ES) En los vestuarios del R.C.D. Español, El Mundo Deportivo, 15 ottobre 1956, p. 12. URL consultato il 2 giugno 2011.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (ES) Diego Estévez; Sergio Lodise, 105. Historia de un siglo rojo y blanco, Ediciones Continente, pp. 268, ISBN 978-950-754-198-8.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]