Osbornite

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Osbornite
Classificazione Strunz (ed. 10) 1.BC.15
Formula chimica TiN[1]
Proprietà cristallografiche
Gruppo cristallino monometrico
Sistema cristallino isometrico[1]
Classe di simmetria esottaedrica
Parametri di cella a=4,235[1]
Gruppo puntuale 4/m 3 2/m
Gruppo spaziale F m3m
Proprietà fisiche
Densità 5,37 (calcolata)[1] g/cm³
Durezza (Mohs) [2]
Colore giallo oro[3]
Lucentezza metallica[3]
Opacità opaca[3]
Si invita a seguire lo schema di Modello di voce – Minerale

L'osbornite è un minerale descritto nel 1870 da Nevil Story-Maskelyne in un meteorite caduto nel 1852 nei pressi di Bustee, circa 70 km ad ovest di Gorakhpur in India. Prende il nome da George Osborn, colui che inviò il meteorite a Londra.[1]

Morfologia[modifica | modifica wikitesto]

L'osbornite è stata scoperta sotto forma di piccoli (visibili con una lente d'ingrandimento) cristalli ottaedrici inglobati nell'oldhamite.[1]

Origine e giacitura[modifica | modifica wikitesto]

È presente nelle meteoriti di oldmanite e acondrite, come inclusione del corindone e nei detriti alterati cementata con rocce ultramafiche alcaline.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f (EN) F. A. Bannister, Osbornite, meteoritic titanium nitride (PDF), in Mineralogical Magazine, vol. 26, 1941, pp. 36-44. URL consultato il 28 novembre 2012.
  2. ^ Osbornite mineral information and data, mindat.org. URL consultato il 28 novembre 2012.
  3. ^ a b c (EN) Nevil Story-Maskelyne, On the mineral constituents of meteorites (PDF), in Proceedings of the Royal Society of London, vol. 18, 1870, pp. 146-157. URL consultato il 28 novembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Mineralogia Portale Mineralogia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mineralogia