Oropa (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Oropa
frazione
Oropa – Veduta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
ProvinciaProvincia di Biella-Stemma.svg Biella
ComuneBiella-Stemma.png Biella
Territorio
Coordinate45°37′41.3″N 7°58′42.2″E / 45.62814°N 7.97839°E45.62814; 7.97839 (Oropa)
Altitudine1 198 m s.l.m.
Abitanti9[1]
Altre informazioni
Cod. postale12051
Prefisso015
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Oropa
Oropa

Oropa è una frazione del comune di Biella, in Piemonte (Italia).

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Oropa si trova a circa dodici chilometri a nord-ovest della città di Biella e a 6,5 chilometri da Favaro, in una valle attraverso la quale scorre il torrente Oropa. La località è posta a circa 1150 m sopra il livello del mare. Nel 2005, la Regione Piemonte istituì la Riserva naturale speciale del Sacro Monte di Oropa, che copre l'intero bacino di Oropa fino al confine con la Valle d'Aosta.[2]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Oropa ha un osservatorio meteorologico (Stazione meteorologica di Oropa) e sismografico fondato nel 1874 da Francesco Denza (1834-1894), un prete barnabita.[3]

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Santuario di Oropa.

Oropa è meta di molti pellegrinaggi probabilmente da moltissimi anni, quando il luogo era oggetto di culto in epoca precristiana. L'attuale luogo di pellegrinaggio è costituito dal santuario di Oropa, in cui viene venerata una statua della Madonna Nera della prima metà di età gotica del quattordicesimo secolo, dal complesso noto come Sacro Monte, risalente al diciassettesimo secolo e facente parte, dal 2003, dei Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia per volere dell'UNESCO, e la basilica, inaugurata nel 1960.

A Oropa ci sono vari servizi che offrono vitto e alloggio per i pellegrini, il Giardino botanico di Oropa, inaugurato nel 1998,[4] e un parco avventura, aperto nel 2012.[5]

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Funivie di Oropa.

Nel 1926 fu costruita una prima funivia che collega Oropa alla collina posta tra il Monte Camino (2388 m) e il Monte Mucrone (2335 m). Nel 1962 la funivia fu ricostruita parallelamente al vecchio percorso mentre, nel 2001, fu interamente revisionata.[6]

Dal santuario è possibile raggiungere Oropasport (quota 1900 m slm circa) sia a piedi sia con le funivie Oropa. La stazione delle funivie si trova vicino all'ampio parcheggio situato alle spalle della Chiesa nuova. A Oropasport si trova il rifugio Savoia, da qui in pochi minuti con una facile passeggiata si raggiunge il Lago del Mucrone sul monte omonimo. Dalla stazione di monte della funivia parte una cestovia che permette di raggiungere la cima del monte Camino, a circa 2.400 metri di altitudine. Dalla cima si gode una visuale a 360 gradi sulle Alpi e sulla pianura Padana, a pochi metri dalla cima si trova il rifugio Capanna Renata. Scendendo da Oropasport, a solo 5 minuti sotto l'arrivo della funivia, lungo il sentiero D13, si trova il Rifugio Rosazza (1830 m circa) che, incastonato tra Monte Mucrone e Monte Tovo, offre una panoramica del Santuario di Oropa.

Dopo due anni di lavori, il 4 luglio 1911, fu aperta la tranvia Biella-Oropa, che aveva un tragitto di 14 km ed era posta a 800 m di altezza sopra il livello del mare. Il 29 marzo 1958 l'esercizio ferroviario fu soppresso e sostituito da un servizio di autobus.[7]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

In sei occasioni l'arrivo di una tappa del Giro d'Italia è stato posto al Santuario di Oropa:

Edizione Tappa Data Percorso km Vincitore di tappa Leader cl. generale
1963 11ª 29 maggio Asti > Santuario di Oropa 130 Italia Vito Taccone Italia Diego Ronchini
1993 20ª 11 giugno Torino > Santuario di Oropa 162 Italia Massimo Ghirotto Spagna Miguel Indurain
1999 15ª 30 maggio Racconigi > Santuario di Oropa 160 Italia Marco Pantani Italia Marco Pantani
2007 13ª 25 maggio Biella > Santuario di Oropa (cron. individuale) 12,6 Italia Marzio Bruseghin Italia Danilo Di Luca
2014 14ª 24 maggio Agliè > Santuario di Oropa 184 Italia Enrico Battaglin Colombia Rigoberto Urán
2017 14ª 20 maggio Castellania > Santuario di Oropa 131 Paesi Bassi Tom Dumoulin Paesi Bassi Tom Dumoulin

Il record di scalata è di Marco Pantani.[8]

Oltre che al Giro d'Italia, Oropa è stata sede di arrivo delle seguenti manifestazioni di ciclismo professionistico:

Anno Data Manifestazione km Vincitore
1997 26 agosto 1ª prova Trofeo dello Scalatore: Biella > Santuario di Oropa 134 Russia Pavel Tonkov
1998 25 agosto 1ª prova Trofeo dello Scalatore: ??? > Santuario di Oropa 134 Italia Massimo Donati
2019 10 ottobre Gran Piemonte: Agliè > Santuario di Oropa 183 Colombia Egan Bernal

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Frazione di Oropa, su italia.indettaglio.it. URL consultato il 6 novembre 2020.
  2. ^ Santuario di Oropa, su santuariodioropa.it. URL consultato il 12 giugno 2020.
  3. ^ OSSERVATORIO DI OROPA, su osservatoriodioropa.it. URL consultato il 12 giugno 2020.
  4. ^ Giardino Botanico di Oropa, su gboropa.it. URL consultato il 12 giugno 2020.
  5. ^ Parco Avventura Oropa, su funivieoropa.it. URL consultato il 12 giugno 2020.
  6. ^ Funivie di Oropa, su funivieoropa.it. URL consultato il 12 giugno 2020.
  7. ^ La storia, su ferroviabiellaoropa.it. URL consultato il 12 giugno 2020.
  8. ^ Oropa: dati di scalata da Pantani a Dumoulin, su scienceofcycling.it, 22 maggio 2017. URL consultato il 22 gennaio 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Piemonte Portale Piemonte: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Piemonte