Orologio ad acqua (Roma)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Veduta dell'orologio ad acqua

L'Orologio ad acqua è sito in Viale dell'Orologio nel Pincio a Roma.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Fu costruito in base al progetto di padre Giovanni Battista Embriaco nel 1873. L'orologio consta di quattro quadranti. Il suo funzionamento è garantito dall'acqua sottostante che mette in moto il pendolo caricando così il suo movimento e caricando anche la suoneria mediante il riempimento alternato di due bacinelle. L'ambientazione dell'orologio, invece, fu curata da Gioacchino Ersoch che lo inserì in una piccola torre sita in un isolotto al centro di un laghetto con decorazioni lignee in stile rurale che rievoca la foresta.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Autori Vari, L'orologio ad Acqua, in Il Pincio, Roma, Edizioni De Luca, 2000, p. 32, ISBN 88-8016-400-7.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]