Orlando Sain

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Orlando Sain
Orlando Sain.jpg
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 1946
Carriera
Giovanili
1928-1931 Grion Pola
Squadre di club1
1931-1932 Campobasso ? (-?)
1932-1938 Aquila 62+ (-?)
1938-1939 Ambrosiana-Inter 5 (-8)
1939-1940 Novara 29 (-35)
1940-1941 Ambrosiana-Inter 16 (-19)
1941-1943 Genova 1893 53 (-79)
1943-1944 Asti 14 (-?)
1945-1946 Genoa 24 (-?)
1948-1949 Borgotarese 34 (-?)
Carriera da allenatore
1954-1955Derthona
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Orlando Sain (Pola, 3 febbraio 1912) è un ex calciatore e allenatore di calcio italiano, di ruolo portiere.

Soprannominato, negli anni passati a Genova, a tenaggia[1] (la tenaglia), vanta 126 partite in Serie A più 14 partite del campionato di guerra.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Si forma calcisticamente nelle giovanili della sua città, il Grion Pola, con cui tuttavia non esordirà mai in prima squadra. Dopo essere stato a lungo cercato dal Taranto, nel 1931 si trasferisce al Campobasso, squadra che all'epoca presentava già altri istriani nelle sue file.

L'anno successivo va all'Aquila; con gli abruzzesi scala rapidamente le categorie del campionato italiano passando dalla Seconda Divisione regionale alla Serie B. Il 3 ottobre 1936, mentre si trova in viaggio con la squadra in direzione di Verona, rimane ferito nell'incidente ferroviario di Contigliano che costa la vita all'allenatore dei rossoblù Attilio Buratti. Dopo la tragedia, con la rosa decimata, l'Aquila retrocede in Serie C, categoria in cui Sain resta un anno prima di essere ingaggiato dall'Ambrosiana-Inter in Serie A.

Dopo alcune apparizioni con i nerazzurri, si sposta al Novara e l'anno seguente torna nuovamente all'Ambrosiana. Nel 1941 si trasferisce al Genova 1893 con cui gioca fino allo scoppio della seconda guerra mondiale. Torna al Genoa nel 1945 prima di chiudere la carriera nelle serie regionali emiliane.

Allenò il Derthona nella stagione 1954-1955.[2]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Ambrosiana: 1938-1939
L'Aquila: 1933-1934

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nome in codice: "A Tenaggia", su nuncasinfutbol.blogspot.it. URL consultato il 3 marzo 2013.
  2. ^ Gli allenatori del Derthona, Derthona.it. URL consultato il 31 dicembre 2013.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Davide Rota, Dizionario illustrato dei giocatori genoani, De Ferrari, 2008.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dario Marchetti (a cura di), Orlando Sain, su Enciclopediadelcalcio.it, 2011.