Organizzazione internazionale della francofonia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Organizzazione internazionale
della francofonia
(FR) Organisation internationale de la francophonie
Flag of La Francophonie.svg
bandiera dell'OIF
AbbreviazioneOIF
TipoOrganizzazione internazionale
Fondazione9 marzo 1970 come Agenzia di cooperazione culturale e tecnica,
14-16 novembre 1997 come Organizzazione internazionale della francofoniaah
FondatoreSenegal Abdou Diouf,
Senegal Léopold Sédar Senghor
ScopoPromozione della linguj e della cultura francese nel mondo; sostegno alle politiche di sviluppo economico e scolastico nei Paesi in via di sviluppo; promozione tra i Paesi membri della democrazia e della libertà di espressione.
Sede centraleFrancia Parigi
Area di azione54 membri
Segretario generaleRuanda Louise Mushikiwabo
Lingua ufficialeFrancese
Bilancio85 milioni di euro (2014)
Impiegati300 (2014)
MottoÉgalité, complémentarité, solidarité
Sito web
Membri della Francofonia in blu

L'Organisation internationale de la francophonie (OIF), conosciuta informalmente e più comunemente come la Francophonie (in italiano: Organizzazione internazionale della francofonia) è un'organizzazione internazionale rappresentante delle nazioni e le regioni dove la lingua francese è lingua madre o lingua abituale; e/o dove una proporzione significativa della popolazione è francofona; e/o dove c'è una notevole affiliazione con la cultura francese.

L'organizzazione comprende 54 stati membri e governi, 7 membri associati e 27 osservatori,[1] includendo la Thailandia, osservatore dal 2008 ma sospeso dal 2014.[2] Con il termine Francofonia ci si riferisce anche alla comunità globale di parlanti francesi.

L'organizzazione moderna è stata creata nel 1970. Il suo motto è: égalité, complémentarité, solidarité (uguaglianza, complementarità e solidarietà), una deliberata allusione al motto francese.

Nel 2018, è stata nominata alla Segreteria Generale dell'Organizzazione Louise Mushikiwabo, già Ministra degli Affari Esteri del Ruanda, in sostituzione della fuoriuscita Michaëlle Jean[3].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Organizzazione internazionale della francofonia è stata creata il 20 marzo 1970 e ha sede a Parigi. La sua struttura varia da stato a stato.

Missioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Promuovere la lingua francese nel mondo
  • Promuovere la pace, la democrazia e i diritti dell'uomo
  • Aiutare l'educazione, la formazione e la ricerca
  • Favorire la collaborazione e lo sviluppo

Membri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Statut et date d’adhésion des États et gouvernements, su francophonie.org. URL consultato il 12 ottobre 2018.
  2. ^ (FR) Thaïlande, su francophonie.org. URL consultato il 12 ottobre 2018.
  3. ^ (FR) Macron «se réjouit» de la nomination de la Rwandaise Mushikiwabo à la Francophonie, in FIGARO, 12 ottobre 2018. URL consultato il 14 ottobre 2018.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia
Controllo di autoritàVIAF (EN146363601 · ISNI (EN0000 0001 2364 3090 · BNF (FRcb150506623 (data)