Organizzazione degli Stati Ibero-Americani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Organizzazione degli Stati Ibero-Americani per l’Educazione, la Scienza e la Cultura
(ES) Organización de Estados Iberoamericanos
(PT) Organização dos Estados Ibero-americanos
Organizzazione degli Stati Ibero-Americani per l’Educazione, la Scienza e la Cultura
Abbreviazione OEI
Tipo organizzazione internazionale
Fondazione - come Ufficio dell’Educazione Latino-Americana 1949
- come Organizzazione degli Stati Ibero-Americani 15 marzo 1957
Sede centrale Spagna Madrid
Area di azione 23 stati ed un territorio non incorporato.
Lingue ufficiali portoghese, spagnolo
Sito web

L’Organizzazione degli Stati Ibero-Americani (in portoghese: Organização dos Estados Ibero-americanos; in spagnolo: Organización de Estados Iberoamericanos; formalmente Organizzazione degli Stati Ibero-Americani per l’Educazione, la Scienza e la Cultura) è un’organizzazione internazionale, che comprende le nazioni dell’America e dell’Europa che parlano il portoghese o lo spagnolo, più la Guinea Equatoriale in Africa.

E’ un’organizzazione per la cooperazione intergovernativa tra i paesi dell’America latina nei campi dell’educazione, della scienza e della cultura nel contesto di uno sviluppo integrale, della democrazia e dell’integrazione regionale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Fu fondata nel 1949 sotto la denominazione di Ufficio dell’Educazione Latino-Americana con caratteristiche di agenzia internazionale come risulta dal I Congresso sull’Educazione Latino-Americana a Madrid. Nel 1954 al II Congresso tenutosi a Quito, Ecuador; fu deciso di trasformare l’Ufficio nell’attuale Organizzazione cioè in un’organizzazione internazionale. Con queste caratteristiche fu costituita il 15 marzo 1957 durante il III Congresso celebrato a Santo Domingo, con la sottoscrizione del primo Statuto il quale avrà effetto fino al 1985.

Nel maggio del 1985 si tenne un Incontro Straordinario del Congresso a Bogotá, Colombia; nel quale fu deciso di cambiare il vecchio nome con quello presente, tenendo lo stesso acronimo ed estendendo i suoi obiettivi. Questo cambiamento ebbe anche l’effetti di mutare il nome del loro organo di governo: il Congresso Latino-Americano dell’Educazione divenne Assemblea Generale. Nel dicembre 1985, durante l’Incontro del Consiglio Direttivo a Panamá, i loro partecipanti agirono come plenipotenziari dei loro rispettivi Stati e, in sessione plenaria, sottoscrissero il presente Statuto dell’Organizzazione degli Stati Ibero-Americani, che rimpiazzò il testo del 1957 e che approvava la regolamentazione dell’organizzazione.

Dalla I Conferenza Latino-Americana di Governo e dei Capi di Stato (Guadalajara, 1991), l’Organizzazione promuove e convoca le Conferenze dei Ministri dell’Educazione, come luogo di preparazione di questi incontri; alle quali delega l’attuazione della diffusione di questa educazione e dei programmi scientifici o culturali.

Membri[modifica | modifica sorgente]

Membri.

Fanno parte dell’Organizzazione 24 paesi:

Obiettivi[modifica | modifica sorgente]

L’Organizzazione deriva i propri principi e obblighi dallo Statuto, il quale stabilisce i seguenti scopi generali:

  • promuovere la forza della conoscenza, della comprensione reciproca, dell’integrazione, della solidarietà e della pace tra le cittadine latino-americane per diffondere l’educazione, la scienza, la tecnologia e la cultura;
  • stimolare lo sviluppo dell’educazione e della cultura come valida e fattibile alternativa per la costruzione della pace, come modo di preparazione dell’essere umano per un esercizio responsabile della libertà, solidarietà e per la difesa dei diritti umani;
  • collaborare permanentemente nella trasmissione e nell’interscambio di esperienze economiche, politiche e culturali di integrazione, prodotti nei paesi europei e latino americani che costituiscono le due aree di influenza dell’Organizzazione, come in ogni altro aspetto suscettibile di servire per lo sviluppo dei paesi;
  • collaborare con i membri con l’obiettivo di ottenere che il sistema educativo segua un triplo approccio: umano, sviluppo di una forma etica per integrare e armonizzare la nuova generazione; di democratizzazione, assicurando l’uguale opportunità educativa e la giustizia sociale; e produttiva, preparando alla vita del lavoro e favorendo l’inserimento nel lavoro;
  • collaborare nella diffusione della cultura che, senza dimenticare le [idiosincrasia|idiosincrasie] e le peculiarità dei differenti paesi, incorpora i codici della modernità permettendo l’assimilazione dei progressi globali nelle scienze e tecnologie, rivalutando la propria identità culturale e sfruttando le risposte che provengono dal suo accumulo;
  • facilitare la relazioni tra scienza, tecnologia e società nei paesi latino americani, analizzando le implicazioni dello sviluppo delle conoscenze scientifiche da una prospettiva sociale e aumentando il suo valore e la comprensione del suoi effetti su tutti i cittadini;
  • promuovere le implicazioni sui piani educativi, scientifici, tecnologici e culturali e sui piani dei processi socioeconomici che perseguono uno sviluppo dei servizi all’uomo, come una distribuzione equa dei prodotti culturali, tecnologici e scientifici;
  • fare e promuovere programmi di cooperazione tra gli stati membri e tra gli stati e altre istituzioni regionali;
  • contribuire alla diffusione della lingua spagnola e portoghese e al miglioramento di tutte le tecnologie della sua educazione, come la sua conservazione e preservazione nelle minoranze culturali residenti in altri paesi. Incentivare l’educazione allo stesso tempo bilingue per preservare l’identità multiculturale delle comunità ibero-americane, espresso nel multilinguismo delle loro culture.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

L’organizzazione si articola in tre organi:

  • l’Assemblea Generale, che è l’autorità suprema dell’organizzazione, è integrata da rappresentanti o ufficiali delegati dai paesi membri. Stabilisce le politiche generali e studia, valuta e approva il Piano delle Attività dell’Organizzazione, il Programma e il budget globale e fissa le quote annuali e si incontra per scegliere il Segretario Generale per il periodo corrispondente;
  • il Consiglio Direttivo, è l’organo delegato dall’Assemblea per il controllo del governo e l’amministrazione dell’Organizzazione, è costituito dai Ministri dell’Educazione degli stati membri o dai loro rappresentanti ed è presieduto dal Ministro dell’Educazione del paese nel quale si tiene il la successiva Assemblea Generale;
  • il Segretariato Generale, è l’organo delegato permanente dell’Assemblea per la direzione esecutiva dell’Organizzazione e la rappresenta nelle relazioni con i Governi, le organizzazioni internazionali e con le altre istituzioni. E’ strutturato internamente con un sistema di organizzazione flessibile, adattabile alle politiche, alle strategie e al Piano delle Attività. La sede è a Madrid, Spagna e mantiene un Ufficio Regionale in Argentina, Brasile, Colombia, El Salvador, Spagna, Messico e Perù e uffici in Cile, Honduras, Nicaragua e Paraguay.

Il finanziamento dell’Organizzazione e dei suoi programmi sono coperti da quote obbligatorie per ogni stato membro e dai contributi volontari dei Governi membri e dai contributi che realizzano alcuni progetti, col sostegno di istituzioni, fondazioni e altri organismi interessati.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]