Oreste Piccioni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Targa dedicata al fisico a Grosseto, dove trascorse la giovinezza

Oreste Piccioni (Siena, 24 ottobre 1915Rancho Santa Fe, 13 aprile 2002) è stato un fisico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Formatosi all'Università di Firenze con Bruno Rossi, che allora dirigeva un importante gruppo di ricerca sui raggi cosmici (in cui c'erano pure Gilberto Bernardini e Giuseppe Occhialini),[1] collaborò durante la guerra con Marcello Conversi e subito dopo con Ettore Pancini ad un'importante serie di esperimenti sui raggi cosmici che portarono alla scoperta della particella in seguito nota come muone, che segnò di fatto la nascita della fisica delle alte energie.

Dopo la guerra la sua carriera si svolse attraverso varie istituzioni di ricerca negli Stati Uniti d'America, dando significativi contributi negli anni cinquanta alla ricerca sulle antiparticelle. Trascorse gli ultimi anni di vita a San Diego come professore emerito di fisica alla University of California.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Questo gruppo di ricerca, detto «gruppo di Arcetri», riuniva giovani fisici che, nei primi anni '20 del '900, si aggregavano attorno a Bruno Rossi che, nel 1928, divenne, assieme a Gilberto Bernardini, assistente di Enrico Persico, appena giunto a Firenze alla cattedra di fisica teorica; di questo gruppo, facevano parte anche Daria Bocciarelli, Guglielmo Righini, Lorenzo Emo Capodilista e Giulio Racah; cfr. G. Battimelli, M. De Maria, G. Paoloni, L'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare. Storia di una comunità di ricerca, Editori Laterza, Roma-Bari, 2002, p. 18.

Premi e onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN72562778 · ISNI (EN0000 0000 1991 4102 · SBN IT\ICCU\CUBV\022269 · GND (DE13276573X