Ordine dell'Eroe del lavoro socialista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ordine dell'Eroe del lavoro socialista
bandiera Jugoslavia
TipologiaOrdine statale
Statuscessato
IstituzioneBelgrado, 8 December 1948
Primo capoMoša Pijade
CessazioneBelgrado, 1986
GradiEroe del lavoro socialista
Ordine più altoOrdine dell'Eroe del Popolo
Ordine più bassoOrdine della Liberazione Nazionale
Order of the Hero of socialist labour Rib.png
Nastro dell'ordine

L'ordine dell'Eroe del lavoro socialista (in serbo croato:Orden junaka socijalističkog rada, in sloveno:Red junaka socialističnega dela, in macedone:Орден на јунак на социјалистичката работа) fu la quarta più elevata onorificenza di stato assegnata nella Jugoslavia.[1][2] Fu assegnata a cittadini, aziende e squadre sportive a seguito del conseguimento di risultati eccezionali nel proprio campo.[3] L'ordine fu assegnato per un totale di 114 volte fino al 1986.[3] A seguito della dissoluzione della Jugoslavia, le attribuzioni furono interrotte.[4]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Ordine del Eroe del lavoro socialista è stato formalmente istituito l'8 dicembre 1948 come equivalente jugoslavo al titolo di Eroe del lavoro socialista conferito in Unione Sovietica. L'ordine è stato ufficialmente conferito dal presidente della Jugoslavia.

Il primo insegnito dell'ordine fu Moša Pijade , nel 1949. Solo due persone hanno ricevuto l'ordine due volte: Edvard Kardelj (nel 1955 e postumo nel 1979) e Đuro Pucar (nel 1955 e postumo nel 1979). Cinque donne hanno ricevuto il premio: Spasenija Cana Babović, Anka Berus, Lidija Šentjurc, Vida Tomšič e Ida Sabo. L'unico straniero che ha ricevuto il premio è stato il Presidente della Romania e segretario generale del Partito comunista romeno, Nicolae Ceaușescu, che ha ricevuto il premio nel mese di gennaio 1978.

Assegnatari[modifica | modifica wikitesto]

La lista degli assegnatari comprende:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]