Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Ordine del re Abd al-Aziz

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.


Ordine del Re Abd al-Aziz
Orde van Abdaluziz Al Saud.jpg
Medaglia di II classe dell'Ordine
Arabia Saudita
Arabia Saudita
Tipologia Ordine statale
Status attivo
Capo Salman dell'Arabia Saudita
Istituzione Riyād, 20 marzo 1971
Primo capo Faysal dell'Arabia Saudita
Gradi Collare
Membro di I Classe
Membro di II Classe
Membro di III Classe
Membro di IV Classe
Membro di V Classe
Precedenza
Ordine più alto Gran Collare di Badr
Ordine più basso Ordine del Re Faysal
Spange des König-Abdulaziz-Ordens.png
Nastro dell'Ordine

L'Ordine di ʿAbd al-ʿAzīz Al Saʿūd è il più alto tra gli ordini cavallereschi dell'Arabia Saudita.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1971 l'introduzione degli ordini cavallereschi venne approvata da un regio decreto ed i primi di essi a venire fondato sono stati il Gran Collare di Badr[1] e questo ordine. Tuttavia, quest'ultimo era stato assegnato prima di tale data in modo non sistematico già dal tempo di re Sa'ud (come nel caso di Hamad bin Isa Al Khalifa). Le prime versioni sono state prodotte da Bichay al Cairo, Egitto.

Esso viene concesso a residenti e non dell'Arabia Saudita che si siano distinti largamente nei confronti del regno o per grandi meriti di coraggio.

Classi[modifica | modifica wikitesto]

Stella dell'Ordine

L'Ordine comprende i seguenti gradi di benemerenza:

  • Collare
  • Membro di I Classe
  • Membro di II Classe
  • Membro di III Classe
  • Membro di IV Classe
  • Membro di V Classe

Insegne[modifica | modifica wikitesto]

La medaglia dell'Ordine consiste in una stella esagonale smaltata di bianco e bordata di verde da cui si dipanano sei braccia a forma di spada smaltate di bianco e bordate d'oro, all'incontro delle quali si trova un raggio quadragonale d'oro. Al centro il medaglione riporta un'iscrizione in arabo col tawhid.

La placca riprende le medesime decorazioni della medaglia.

Il nastro è verde con una striscia d'oro per parte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dal nome della Battaglia di Badr, prima battaglia vinta dall'Islam.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]