Ordine al merito (Ucraina)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Ordine al Merito (Ucraina))
Ordine al merito
Орден «За заслуги»
Zasluhy-1.jpg
Medaglia di III classe dell'ordine
Ucraina
Ucraina
TipologiaOrdine statale
Statusattivo
CapoPetro Porošenko
IstituzioneKiev, 22 settembre 1996
Primo capoLeonid Kučma
GradiI classe
II classe
III classe
Precedenza
Ordine più altoOrdine di Jaroslav il Saggio
Ordine più bassoOrdine di Bogdan Chmel'nyc'kyj

L'Ordine al merito è un ordine cavalleresco dell'Ucraina.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'onorificenza venne fondata dal presidente Leonid Kučma il 22 settembre 1996 con l'intento di ricompensare quanti si fossero dimostrati particolarmente attivi in materia economica, scientifica, culturale, militare o politica. L'onorificenza può essere concessa anche postuma. Per i membri delle forze armate viene concessa la medaglia con delle spade incrociate sul retro.

Classi[modifica | modifica wikitesto]

L'ordine dispone delle seguenti classi di benemerenza:

  • I classe
  • II classe
  • III classe
Prima classe Seconda classe Terza classe
Zasluhy-1.jpg Zasluhy-star.jpg Zasluhy-2.jpg ZASLUGI-2-VOEN.png Zaslugi-3.jpg ZASLUGI-3-VOEN.png
Nastro
Order of Merit 1st Class of Ukraine.png Order of Merit 2nd Class of Ukraine.png Order of Merit 3rd Class of Ukraine.png

Insegne[modifica | modifica wikitesto]

  • La "medaglia" dell'ordine consiste in cerchio raggiante d'oro su quattro lati diagonali avente al centro una croce greca stondata smaltata di blu e bordata d'oro marchiata al centro col tridente simbolo dell'Ucraina in oro e circondato da una corona d'alloro in oro.
  • La "placca" riprende le medesime decorazioni della medaglia montate su una stella raggiante d'oro a otto raggi e attorno al medaglione centrale si trova un anello smaltato di blu scuro con inciso in oro il motto dell'ordine.
  • Il "nastro" è bordeaux con una striscia d'oro e una blu su un lato.

Insigniti notabili[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]