Orchot Tzaddikim

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Orchot Tzaddikim
Autore anonimo
1ª ed. originale 1400
Genere etica ebraica
Lingua originale ebraico

Orchot Tzaddikim (ebraico: ארחות צדיקים) è un libro di etica ebraica scritto in Germania nel XV secolo, intitolato Sefer ha-Middot dall'autore, ma chiamato Orḥot Ẓaddiḳim un copista successivo. Sotto questo titolo una traduzione in yiddish, dalla quale furono omessi l'ultimo capitolo ed alcuni altri brani, fu stampata a Isny nel 1542, sebbene l'originale ebraico non sia apparso che qualche anno dopo (Praga, 1581). Tuttavia successivamente l'opera fu spesso stampata in entrambe le lingue. L'autore del testo è ignoto, quantunque lo storico Moritz Güdemann (cfr. Gesch. iii. 223) affermi la plausibile ipotesi che sia stato Yom-Tov Lipmann-Muhlhausen.

Bibliografia dalla Jewish Encyclopedia[modifica | modifica sorgente]

  • Zunz, Z. G. p. 129;
  • Benjacob, Oẓar ha-Sefarim, p. 51, No. 989;
  • Güdemann, Gesch. iii. 223 et seq.;
  • Winter & Wünsche, Die Jüdische Litteratur, iii. 639-641.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Questa voce incorpora informazioni estratte da una pubblicazione ora nel dominio pubblico: Jewish Encyclopedia (1901–1906).