Orazi e Curiazi (film 1961)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Orazi e Curiazi
Orazi e Curiazi.png
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1961
Durata 90 min
Colore colore
Audio mono
Rapporto 2,35 : 1
Genere peplum, azione, avventura, storico
Regia Ferdinando Baldi e Terence Young
Soggetto Luciano Vincenzoni
Sceneggiatura Carlo Lizzani, Ennio De Concini, Giuliano Montaldo
Produttore Angelo Ferrara
Produttore esecutivo Domenico Fazzari
Casa di produzione Lux Film, Tiberia Film
Fotografia Amerigo Gengarelli
Montaggio Renzo Lucidi
Musiche Angelo Francesco Lavagnino diretta da Pier Luigi Urbini
Scenografia Giulio Bongini, Massimo Palmieri
Costumi Mario Giorsi
Trucco Michele Trimarchi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Orazi e Curiazi è un film peplum del 1961 diretto a quattro mani da Ferdinando Baldi e Terence Young.

È stato uno degli ultimi film interpretati da Ladd e Keith, ormai alla fine della loro carriera. Ladd, in particolare, avrebbe interpretato due soli altri film prima di morire tre anni dopo a cinquant'anni di età. Il suo volto - nella recitazione piuttosto scapita nonostante il ruolo d'azione che gli era stato affidato, ovvero quello del generale romano Orazio - appare segnato e precocemente invecchiato, solo raramente rischiarato da un sorriso.

Ugualmente, la pellicola è l'ultima girata nella sua lunga carriera da Robert Keith. Quando il film fu girato l'attore aveva sessantatré anni e sarebbe morto da lì a cinque anni, nel 1966.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La vicenda è ispirata alla leggenda della Roma antica riguardante gli Orazi e Curiazi. A porre fine alla lunga e sanguinosa guerra tra i Romani e Albani sarà un duello a cui parteciperanno tre fratelli scelti fra i guerrieri più valorosi di entrambe le parti. I Romani sono rappresentati da tre fratelli Orazi mentre gli Albani da altrettanti Curiazi. Il duello si risolverà a favore dei Romani che riusciranno a sconfiggere i loro avversari.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato girato nei Centralni Filmski Studio Kosutnjak di Belgrado, Serbia.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

« Di uno dei più leggendari episodi della primissima storia di Roma, Orazi e Curiazi, di quella che fu probabilmente una guerra di pastori, ecco il cinema, secondo il suo solito, cavarne fuori un particolareggiato romanzo, dove già i Romani fanno compiuta figura di Romani, con aquile, elmi e loriche. Ma onore al merito: gli sceneggiatori Lizzani, De Concini, Montaldo ed il regista Terence Young sono riusciti a rimpolpare la magra vicenda, ad infondergli lustro di spettacolo e tensione sportiva, a rendere insomma sopportabile quest'altro fumetto a colori sull'antica Roma. [...] »
(Leo Pestelli su La Stampa del 6 dicembre 1961[1])

Date di uscita[modifica | modifica wikitesto]

Nazione Data
Italia 19 ottobre 1961
Germania Ovest 17 gennaio 1964
Austria maggio 1964
Francia 22 luglio 1964
USA agosto 1964
Regno Unito 1965
Argentina 1º gennaio 1966

Titoli alternativi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo Nazione
Die verlorene Legion Austria e Germania Ovest
Duel of Champions USA
Duelo de Gladiadores Portogallo
Gigantes monomahoi Grecia (riedizione)
Horatio Regno Unito
La espada del vencedor Spagna
Les Horaces et les Curiaces Francia
Oi legeones ton ekdikiton Grecia (titolo traslitterato ISO-LATIN-1)
Orjaci i kurjaci Serbia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sullo schermo. "Orazi e Curiazi": la tattica della fuga

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema