Oracolo (W.I.T.C.H.)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Oracolo
OracoloWITCH.png
L'Oracolo nella serie animata.
UniversoW.I.T.C.H.
Lingua orig.Italiano
Alter egoHimerish
Autori
1ª app.aprile 2001
1ª app. inW.I.T.C.H. #1, Halloween
Ultima app. inW.I.T.C.H. #139, Witch!
Voce orig.Michael Gough
Voce italianaLorenzo Scattorin
SessoMaschio
EtniaAsha
Luogo di nascitaBasiliade
Poteri
  • Prescienza
  • Cancellazione della memoria
  • Viaggiare tra i mondi
  • Ipnosi
  • Lettura del pensiero

Oracolo è uno dei personaggi del fumetto italiano W.I.T.C.H.. Compare anche nella serie animata e nel manga. "Oracolo", in realtà, è solo il titolo assegnato al capo della Congrega di Kandrakar: il vero nome dell'uomo è Himerish, ma per la maggior parte della serie le Guardiane lo ignorano, e anche successivamente continueranno a chiamarlo "Oracolo".

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fumetto[modifica | modifica wikitesto]

Originario di Basiliade, detiene il massimo potere sugli infiniti mondi sotto la salvaguardia di Kandrakar. A lui fanno capo la Congrega dei Saggi e le stesse Guardiane, scelte per preservare la pace nell'universo. Il suo compito è osservare ogni singolo pianeta e decidere dove e quando inviare le Guardiane senza intervenire direttamente ed intromettersi. Spesso i suoi ordini e le sue decisioni appaiono oscure ed ingiuste, e le Guardiane si trovano più volte a contestarlo.

Con l'arrivo di Nerissa e il rapimento di Caleb da parte di quest'ultima, l'Oracolo, nonostante il parere contrario di Yan Lin, cancella la memoria alle W.I.T.C.H. per impedire loro di intervenire e preservarle dal pericolo, ma le ragazze riescono infine e ricordare[1]. Successivamente, l'Oracolo cancella la memoria di Sylla e degli altri agenti dell'Interpol, che avevano scoperto il segreto delle W.I.T.C.H.[2], e concede una nuova esistenza alle Gocce Astrali[3].

La sua interferenza con la vita delle Guardiane e degli altri mondi provoca malcontento a Kandrakar ed Endarno, custode della Torre delle Nebbie, lo sfida ad affrontare la disputa, un processo durante il quale l'Oracolo viene ritenuto indegno della sua carica, privato dei poteri ed esiliato nel suo mondo d'origine, Basiliade, senza neanche ricordarsi chi sia e come si chiami[4]. L'uomo, poi, rammenta chi è e il suo vero nome, Himerish[5]. Mentre sta per essere investito come Guerriero Supremo, Orube giunge su Basiliade pe recuperarlo, raccontandogli che Endarno è in realtà Phobos. Himerish accetta di tornare a Kandrakar, immergendosi nell'Albore Rosso per ottenere il potere di viaggiare tra i mondi[6]. Con Will e Cornelia, poi, va a prendere la Corona di Luce a Meridian[7] e a liberare Elyon a Kandrakar, questa volta con anche le altre Guardiane[8]. Sconfitto Phobos, viene reinsediato e decide di dividere il suo immenso potere con il vero Endarno e Yan Lin, formando il Triumvirato di Kandrakar[9].

Sentendo che una minaccia, quella della Dark Mother, sta per colpire Kandrakar, chiude la Fortezza a qualsiasi contatto esterno, non prima di aver dato alle W.I.T.C.H., tramite Matt, nuovi e più forti poteri[10]. Una volta sconfitta la Dark Mother, sentendo di non essere più adeguato al ruolo poiché ha permesso al male di impossessarsi della Fortezza, lascia il posto di Oracolo a Yan Lin e parte per mete sconosciute.

Himerish ricompare alla fine della serie a Kandrakar, partecipando alla festa per celebrare le W.I.T.C.H., dopo essere diventate Sovrane Magiche.

Cartone animato[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio della seconda stagione, l'Oracolo convoca le Guardiane a Kandrakar e distrugge la Muraglia insieme al resto della Congrega, donando alle ragazze nuovi poteri, e a Blunk il dente del Tonga per attraversare le dimensioni. Poi, insieme al resto della Congrega, viene rinchiuso in una sfera da Nerissa, e liberato solo a fine stagione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giulia Conti (testi), Paolo Campinoti (disegni); Frammenti d'estate, in W.I.T.C.H. n. 18, The Walt Disney Italia Company, settembre 2002.
  2. ^ Bruno Enna (testi), Giada Perissinotto (disegni); Il gioco delle parti, in W.I.T.C.H. n. 32, The Walt Disney Company, novembre 2003.
  3. ^ Francesco Artibani e Giulia Conti (testi), Alberto Zanon (disegni); Spiriti ribelli, in W.I.T.C.H. n. 36, The Walt Disney Company, marzo 2004.
  4. ^ Francesco Artibani e Teresa Radice (testi), Paolo Campinoti (disegni); La disputa, in W.I.T.C.H. n. 37, The Walt Disney Company, aprile 2004.
  5. ^ Paola Mulazzi (testi), Elisabetta Melaranci (disegni); Nessuna speranza, in W.I.T.C.H. n. 42, The Walt Disney Company, settembre 2004.
  6. ^ Bruno Enna (testi), Giada Perissinotto (disegni); Magia di luce, in W.I.T.C.H. n. 43, The Walt Disney Company, ottobre 2004.
  7. ^ Teresa Radice (testi), Alessia Martusciello (disegni); Mai più sole, in W.I.T.C.H. n. 44, The Walt Disney Company, novembre 2004.
  8. ^ Giulia Conti (testi), Monica Catalano (disegni); Doppio inganno, in W.I.T.C.H. n. 45, The Walt Disney Company, dicembre 2004.
  9. ^ Teresa Radice (testi), Alberto Zanon (disegni); Tra sogno e realtà, in W.I.T.C.H. n. 49, The Walt Disney Company, aprile 2005.
  10. ^ Augusto Macchetto (testi), Antonello Dalena (disegni); Come eri, ora sei, in W.I.T.C.H. n. 75, The Walt Disney Company, giugno 2007.
Disney Portale Disney: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Disney