Opposizione Democratica di Serbia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Opposizione Democratica di Serbia
Fondazione10 gennaio 2000
Seggi Assemblea Nazionale di Serbia
176 / 250
 (2000)

L'Opposizione Democratica di Serbia (in serbo: Демократска oпозиција Србије, Demokratska opozicija Srbije, DOS) è stata una coalizione di partiti politici attiva in Serbia dal 2000 al 2003. Costituitasi per coordinare le forze politiche contrapposte a Slobodan Milošević, si presentò in occasione delle elezioni presidenziali in Jugoslavia del 2000 e alle elezioni parlamentari in Serbia del 2000. Il suo leader era Zoran Đinđić.

Membri[modifica | modifica wikitesto]

L'alleanza vide l'adesione di molti partiti e movimenti, tra cui:

DOS fu il maggiore promotore dei Moti del 5 ottobre del 2000, che portarono alla caduta di Milošević e alla disfatta elettorale del Partito Socialista di Serbia. L'opposizione vinse le elezioni parlamentari in Serbia del 2000 e Đinđić divenne Primo Ministro.

Scioglimento[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2003 in vista della formazione della Serbia e Montenegro e dopo la sconfitta del candidato DOS Dragoljub Mićunović alle elezioni presidenziali del 2003 su richiesta del Partito Democratico venne sciolta il 18 novembre 2003.

Controllo di autoritàVIAF (EN150342515