Ophrys lutea phryganae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ofride delle garighe
Ophrys prhyganae Monte Pellegrino 0026.JPG
Ophrys lutea subsp. phryganae
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Liliopsida
Ordine Orchidales
Famiglia Orchidaceae
Sottofamiglia Orchidoideae
Tribù Orchideae
Sottotribù Orchidinae
Genere Ophrys
Specie O. lutea
Sottospecie O. lutea phryganae
Classificazione APG
Ordine Asparagales
Famiglia Orchidaceae
Nomenclatura trinomiale
Ophrys lutea phryganae
(Devillers-Tersch. & Devillers) Melki, 2000
Sinonimi

Bas.: Ophrys phryganae
Devillers-Tersch. & Devillers, 1991
Ophrys corsica

L'ofride delle garighe (Ophrys lutea phryganae (Devillers-Tersch. & Devillers) Melki, 2000) è una pianta appartenente alla famiglia delle Orchidaceae.

Il nome deriva da frigana (dal greco φρύγανον = "legno secco"), una gariga caratteristica del mar Egeo.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

È una sottospecie di Ophrys lutea, da cui si differenzia per l'infiorescenze più lassa e i fiori più piccoli (10–15 mm), e per il labello, piegato a ginocchio verso il basso.

Fiorisce da marzo a maggio.

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

Si riproduce per impollinazione entomofila ad opera dell'imenottero Andrena humilis e di altre specie del genere Andrena (Andrenidae).[1]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Diffusa nell'area mediterranea centro-orientale, dal sud dell'Italia (Sicilia, Calabria, Puglia e forse Sardegna, di recente segnalata anche nelle Marche[2]) sino alla Grecia, a Creta e all'Anatolia.

Cresce in prati aridi e garighe, da 0 a 1300 m di altitudine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pierre Delforge, Orchids of Europe, North Africa And the Middle East, Timber Press, 2006, p. 420, ISBN 0-88192-754-6.
  2. ^ Bocchini m, Sabbatini P, Benigni F, Fabrizi M, Conferma per le Marche della presenza di Ophrys lutea subsp. phryganae (PDF), in GIROS Notizie 2011; 48: 41.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica