Operazione Frankton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Operazione Frankton
Oper frankton cockle.jpg
Marines all'inizio dell'operazione nel porto di Bordeaux (1942)
Data7–12 dicembre 1942
LuogoBordeaux, Francia
Schieramenti
Voci di operazioni militari presenti su Wikipedia

L'operazione Frankton fu un'azione di sabotaggio compiuta a partire dal 7 dicembre 1942 contro navi mercantili dell'asse ancorate nel porto di Bordeaux.

Il raid fu messo in atto da un commando britannico di 10 Royal Marines, denominato Boom Royal Marines Patrol Detachment (RMBPD), comandato dal maggiore Herbert George "Blondie" Hasler. L'operazione era stata studiata dal Combined Operations Headquarters britannico.

Gli incursori vennero trasportati dal sottomarino HMS Tuna fino all'imbocco dell'estuario della Gironda, dove la notte del 7 dicembre vennero messi in mare 5 kayak biposto. Durante la progressiva risalita dell'estuario nelle notti seguenti, a causa delle avverse condizioni di marea e di corrente, 3 equipaggi su 5 andarono dispersi, e la notte tra l'11 ed il 12 dicembre entrarono nel porto di Bordeaux solo gli equipaggi Catfish e Crayfish.

Essi agganciarono 16 mine magnetiche a tempo a 5 mercantili da trasporto (Alabama, Tannenfels, Dresden, Portland, Cape Halland) e ad una Fregata tedesca (Sperbrecher 5). L'esplosione delle mine, 6 ore dopo, provocò il forte danneggiamento e il parziale affondamento delle cinque unità mercantili.

Targa commemorativa

I due equipaggi ridiscesero poi l'estuario fino a Blaye, da dove cercarono di raggiungere separatamente il paese di Ruffec in Charente, sede della rete di fuga "Marie Claire", e da lì la Spagna e Gibilterra.

Il solo equipaggio Catfish, composto da Hasler e dal Caporale Sparks, riuscì a raggiungere l'obbiettivo dopo un avventuroso viaggio terminato il 23 febbraio. A Bordeaux, nello stesso periodo di svolgimento dell'Operazione Frankton, era attiva la rete di sabotaggio "Scientist" del SOE (Special Operations Executive), capitanata da Claude de Baissac; la sua esistenza era però sconosciuta al Combined Operations Headquarters. La mancanza di coordinamento tra i due reparti aumentò i rischi e aggravò le perdite.

Nel giugno 2002 a ricordo dell'impresa è stato inaugurato il sentiero Frankton, che su un percorso di 116 km da Bordeaux a Ruffec ripercorre la via di fuga di Hasler e Sparks.